BRUTTA PAGINA

Cagliari-Napoli, scontri fuori dallo stadio dopo la partita

Polemiche per il fatto che ai tifosi napoletani è stato concesso raggiungere l'impianto in corteo

  • A
  • A
  • A

Tensioni in strada e polemiche sui social dopo che i tifosi del Napoli sono stati fatti transitare a piedi nelle principali strade di Cagliari scortati dalle forze dell'ordine, lanciando slogan contro il Cagliari mentre si recavano allo stadio. Al fischio finale della partita, ci sono stati anche gli scontri fuori dallo stadio. Il gruppo ultrà sardo degli Sconvolts ha cercato il contatto con i napoletani, attimi di grandi tensioni smorzati dalla carica delle forze dell’ordine.

© ansa

Giornata di grande tensione per le vie cittadine di Cagliari e alla fine della partita dentro e fuori la Domus Arena. Circa 200 ultrà campani hanno raggiunto la Sardegna tra sabato e stamattina e nel pomeriggio non sono voluti salire sui pullman allestiti per andare allo stadio. Così, per evitare scontri e per motivi di ordine pubblico i tifosi napoletani, scortati dalle forze dell’ordine, hanno conquistato la città: cori, insulti, minacce durante la sfilata verso lo stadio. Una vicenda che ha creato parecchio imbarazzo e ha fatto scatenare le prime reazioni politiche. Nell'occhio del ciclone il sindaco di Fratelli d'Italia Paolo Truzzu, criticato dal suo stesso partito. 

Vedi anche Serie A: Cagliari-Napoli 1-1, Spalletti manca l'aggancio in vetta al Milan Cagliari Serie A: Cagliari-Napoli 1-1, Spalletti manca l'aggancio in vetta al Milan "La scelta di consentire ai tifosi napoletani di poter sfilare liberamente per le strade della città di Cagliari appare quantomeno inopportuna, anche alla luce degli episodi del passato" ha dichiarato il coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia Marco Porcu. E il deputato Salvatore Deidda chiede lumi al ministro dell'Interno: "Immagino che la ministra Lamorgese vorrà rispondere alla nostra interrogazione e offrire delle spiegazioni convincenti a tale gravissima falla organizzativa - scrive in una nota - Non trovo giustificazioni per quanto accaduto questo pomeriggio a Cagliari, prima della partita del calendario della Serie A Cagliari Napoli, che ha visto i tifosi della squadra partenopea autorizzati a sfilare in corteo per tutta la città, sino allo stadio S.Elia: questi ultimi, infatti, dopo essere scesi dall'aereo sono stati lasciati alla stazione dei treni, invece che essere accompagnati direttamente allo stadio". 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti