Serie A: Chievo e Sampdoria partono forte

Il Torino pareggia a Bologna, zero emozioni in Sassuolo-Genoa

Serie A: Chievo e Sampdoria partono forte

Inizia bene il campionato del Chievo Verona che vince 2-1 a Udine grazie ai gol di Inglese e Birsa. Per i friulani inutile il momentaneo pareggio di Thereau. Stesso risultato per la Sampdoria che, in casa, ribalta il Benevento (rete di Ciciretti) grazie alla doppietta di Quagliarella. Il Bologna pareggia 1-1 al Dall'Ara con il Torino: Ljajic risponde a Di Francesco. Pari con poche emozioni tra Sassuolo e Genoa.

SAMPDORIA-BENEVENTO 2-1

SAMPDORIA-BENEVENTO 2-1

L'esordio del Benevento in Serie A, a Marassi, è da sogno. Dopo 15 minuti, i campani sono in vantaggio: un cross dalla sinistra raggiunge Ciciretti, che con il mancino a giro trova uno splendido gol e sblocca la partita. La Sampdoria rischia subito di subire il 2-0: al 18', Coda trova una gran deviazione al volo, ma Puggioni compie un miracolo e toglie dalla porta il pallone del raddoppio. Gli uomini di Giampaolo ci mettono un po' a carburare, ma riescono a trovare il pareggio da corner: al 39', dopo una ribattuta di Belec su conclusione di Torreira, arriva Quagliarella, che a porta vuota trova il pareggio. Tre minuti, e i blucerchiati sfiorano il 2-1: Gaston Ramirez aggira la linea del fuorigioco e prova a sorprendere con il tocco sotto Belec, attento a respingere due volte il tentativo dell'ex Bologna. Nel secondo tempo, la Sampdoria brucia subito il Benevento: Ramirez recupera palla e serve nello spazio Quagliarella, che realizza la doppietta al 54' scavalcando Belec in uscita con il sinistro. I campani provano a reagire con Puscas, che va vicino al 2-2 con un colpo di testa. Sono ancora gli ospiti a provarci: punizione di Ciciretti, ma è attento Puggioni a parare sul primo palo. La Sampdoria non reagisce e, oltre a tenere palla, non prova mai a cercare il 3-1. L'unica, grande occasione, arriva all'81': da corner, Regini spizza di testa, servendo Silvestre, ma l'ex Inter liscia e favorisce l'intervento di Belec. Nel finale, i blucerchiati riescono a tenere lontani gli uomini di Baroni, trovando la prima vittoria in campionato. Buon esordio per il Benevento, che deve però arrendersi ad un super Quagliarella.

IL TABELLINO
Sampdoria-Benevento 2-1
MARCATORI: 15' Ciciretti (B), 39' Quagliarella (S), 54' Quagliarella (S).
SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni 6,5; Sala 6, Silvestre 6, Regini 6,5, Pavlovic 5,5; Barreto 5,5, Torreira 7, Praet 6,5 (84' Djuricic sv.); Ramirez 6,5 (68' Linetty 6); Quagliarella 7,5, Caprari 5,5 (63' Bonazzoli 5.5).
A disposizione: Tozzo, Bereszynski, Ferrari, Murru, Capezzi, Verre, Alvarez, Kownacki. Allenatore: Marco Giampaolo 6.
BENEVENTO (4-4-2): Belec 6; Venuti 5,5, Lucioni 6, Costa 5,5, Letizia 5,5 (Di Chiara 5.5); Ciciretti 6,5, Cataldi 5,5, Del Pinto 5 (83' Viola sv.), D'Alessandro 6; Puscas 5,5 (82' Cissé sv.), Coda 5,5.
A disposizione: Piscitelli, Brignoli, Djimsiti, Camporese, Gyamfi, Gravillon, Donnarumma, Brignola.
Allenatore: Marco Baroni 6.
ARBITRO: Fabrizio Pasqua
AMMONITI: 44' Barreto (S); 49' Del Pinto (B); 90' Cataldi (B).
ESPULSI: nessuno.

UDINESE-CHIEVO VERONA 1-2

UDINESE-CHIEVO VERONA 1-2

Alla Dacia Arena sono i padroni di casa a fare la partita, classico 4-4-2 per gli uomini di Delneri con Lasagna e Thereau in attacco e Da Paul e Jankto sugli esterni, Maran risponde con un 4-3-1-2 con Birsa libero di agire alle spalle del duo Inglese-Pucciarelli. Nonostante il buon avvio dell'Udinese, però, è il Chievo a portarsi in vantaggio dopo appena 15 minuti di gioco, corner dalla sinistra di Birsa e colpo di testa vincente di Inglese, che beffa Scuffet sul primo palo. I friulani però reagiscono prontamente e prima si fanno vedere dalle parti di Sorrentino con Fofana, che tenta un tiro a giro che però non impensierisce il portiere e poi al 36' trovano il pareggio, De Paul scatta sulla fascia destra e mette al centro, dove Thereau tutto solo con un preciso piatto destro mette in rete. Si conclude così la prima frazione sostanzialmente all'insegna dell'equilibrio tra le due squadre. Nella ripresa il Chievo sembra più determinato e si fa vedere dalle parti di Scuffet in diverse circostanze, al 54' gli ospiti si riportano in vantaggio, Birsa lasciato colpevolmente solo fa partire un sinistro a giro dalla distanza che scavalca Scuffet e porta gli ospiti sul 2-1. La reazione dei padroni di casa arriva solo nel finale del match, quando con due colpi di testa, di Lasagna prima e di Angella poi non riesce a trovare il pari solo grazie a due parate decisive di Sorrentino che permettono alla squadra di Maran di festeggiare i primi tre punti del campionato.

IL TABELLINO
Udinese-Chievo 1-2

MARCATORI: 15' Inglese (C), 37' Thereau (U), 54' Birsa (C).
UDINESE (4-3-3): Scuffet 5; Wague 6 (58' Samir 5), Angella 6, Nuytinck 6, Pezzella 6; Fofana 6 (63' Perica 6), Hallfredsson 6, Jankto 5,5; De Paul 5,5 (65' Behrami), Lasagna 6,5, Thereau 6,5.
A disposizione: Bizzarri, Borsellini, Matos, Bajic, Ingelsson, Bochniewicz, Barak, Ewandro, Balic.
Allenatore: Luigi Delneri 5,5.
CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino 7; Cacciatore 6, Gamberini 6, Dainelli 6, Gobbi 6,5; Castro 6, Radovanovic 6, Hetemaj 6; Birsa 7,5 (80' Rigoni 5,5) ; Pucciarelli 5,5 (75' Garritano 6) , Inglese 7 (88' Pellissier s.v.) .
A disposizione: Pavoni, Seculin, Jaroszynski, Cesar, Bani, Depaoli, Vignato, Leris, Bastien.
Allenatore: Rolando Maran 6,5.
ARBITRO: Claudio Gavillucci 6
AMMONITI: 64' Angella (U); 71' Perica (U); 82' Rigoni (C); 90' Cacciatore (C).
ESPULSI: nessuno.

BOLOGNA-TORINO 1-1

BOLOGNA-TORINO 1-1

E’ del Toro il primo acuto, dopo solo 2’: traversone di Zappacosta e colpo di testa a lato di Belotti. Poi cresce il Bologna, che sfiora il vantaggio al 19’, quando Di Francesco devia sull’esterno del palo un traversone di Torosidis. E’ il preludio alla rete emiliana, che giunge al minuto 27: cross dal fondo di Verdi e botta secca di Di Francesco che non da’ scampo a Sirigu, per l’1-0 bolognese. La gioia del Dall’ara dura poco: al 34’ Ljajic calcia da fuori area, il tiro non è irresistibile ma Mirante si tuffa in ritardo, non riuscendo a impedire il pareggio granata. Ripresa meno vivace: i granata sembrano stare meglio, tengono a lungo il pallone, ma producono una sola, vera occasione, al 49’: gran punizione di Ljajic che mirante respinge in tuffo. I padroni di casa risorgono nel finale, grazie alle iniziative del solito Di Francesco: diagonale di poco a lato al 71’, e destro a giro dal limite che sorvola la traversa.

IL TABELLINO
Bologna-Torino 1-1
MARCATORI
: 27' Di Francesco (B), 34' Ljajic (T).
BOLOGNA (4-3-3): Mirante 6; Torosidis 6,5, Maietta 6, De Maio 6, Masina 5,5; Taider 5,5 (82' Krejci 5,5), Pulgar 5,5, Poli 6 (70' Donsah 5,5); Destro 5,5, Verdi 6,5 (81' Palacio 5,5), Di Francesco 7,5.
A disposizione: Santurro, Ravaglia, Mbaye, Helander, Krafth, Gonzalez Castro, Nagy, Gastaldello, Petkovic.
Allenatore: Roberto Donadoni 6.
TORINO (4-2-3-1): Sirigu 6; Zappacosta 6, N'Koulou 5,5, Moretti 6, Molinaro 6; Acquah 6,5, Obi 6 (76' Rincon 6) ; Berenguer 5,5, Ljajic 7, Iago Falque 6; Belotti 5,5.
A disposizione: Ichazo, Milinkovic - Savic, Gustafson, Bonifazi, Edera, De Luca, Barreca, Parigini, De Silvestri, Aramu, Buongiorno, Sadiq.
Allenatore: Sinisa Mihajlovic 6.
ARBITRO: Davide Massa
AMMONITI: 48' De Maio (B); 60' Pulgar (B); 90' Rincon (T).
ESPULSI: nessuno.

SASSUOLO-GENOA 0-0

SASSUOLO-GENOA 0-0

Dopo 15' in cui non succede praticamente niente, ci pensa Galabinov ad animare la partita, prima con un colpo di testa e poi con un tiro in area di rigore, ma Consigli è bravo e riesce a parare in entrambe le occasioni. Il Sassuolo risponde al 34' con una conclusione dal limite di Berardi, che, però, è troppo centrale e viene respinta da Perin. Nel finale è ancora il Genoa a rendersi pericoloso con una conclusione di Veloso dal limite, ma Consigli si fa trovare pronto e devia in angolo. Nella ripresa, il Genoa parte forte e al 60' colpisce la traversa con Biraschi, che, tutto solo, da posizione favorevole, spreca una facile occasione da rete. Al 76' Perin sbaglia un'uscita regalando il pallone a Duncan, che, però, dal limite calcia malissimo. Nel finale è il Genoa a sfiorare il colpo grosso con una botta dal limite del giovane Salcedo, ma, ancora una volta, Consigli si fa trovare pronto e devia il pallone.

IL TABELLINO
Sassuolo-Genoa 0-0
Sassuolo (4-3-3)
: Consigli 7; Lirola 6.5, Cannavaro 6.5, Acerbi 6, Peluso 6; Sensi 6 (65' Missiroli 6), Manganelli 6, Duncan 6.5; Politano 5 (65' Ragusa 6), Falcinelli 6 (85' Matrì s.v), Berardi 6.5
A disposizione: Pegolo, Goldaniga, Gazzola, Letschert, Mazzitelli, Cassata, Biondini, Iemmello, Matri, Ricci
Allenatore: Bucchi
Genoa (3-4-3): Perin 6, Biraschi 6.5, Rossettini 6, Gentiletti 6; Lazovic 6.5, Veloso 6, Bertolacci 6, Laxalt 5.5; Taarabt 5 (60' Palladino 6), Galabinov 6 (80' Salcedo 6.5), Pandev 6 (74' Omeonga 6)
A disposizione: Lamina, Zima, Migliore, Zukanovic, Rosi, Cofie, Rigoni, Centurion
Allenatore: Juric
Arbitro: Antonio Damato
Ammoniti: Veloso, Rossettini, Manganelli, Politano, Gentiletti
Espulsi: nessuno

TAGS:
Serie A
Bologna
Torino
Chievo
Udinese
Genoa
Sassuolo
Sampdoria
Benevento

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X