Eurolega, l'Olimpia Milano batte il Darussafaka con il brivido finale

Vittoria per 98-92 a Istanbul, quinto successo in sette gare per la squadra di Pianigiani

L'Olimpia Milano riscatta subito il ko contro il Cska Mosca e vince a Istanbul la sua quinta gara su sette in Eurolega. Battuto il Darussafaka 98-92 in una partita che inizia bene per la squadra di Pianigiani, poi la rimonta dei turchi che chiudono avanti il terzo quarto e fanno tremare l'Olimpia fino alla sirena. Finale punto a punto ma esulta Milano con sugli scudi Mike James (21 punti), Micov (20) e Nedovic (17).

LA PARTITA VISTA DA EDOARDO GRASSI

Per arrivare ai playoff d’Europa le partite contro squadre di seconda fascia vanno vinte, a prescindere dal modo: una lezione che Milano aveva già imparato conquistando punti senza incantare (Buducnost, Khimki ed Efes) e che viene applicata anche ad Istanbul contro il Darussafaka, la meno competitiva delle tre turche. Punti pesanti, da cercare senza troppi fronzoli anche se la tentazione in partenza, con vantaggi che arrivano fino al più 12 nel secondo quarto, è quella di giocare in libertà tentàti dal controllo quasi totale e dalle alte percentuali di tiro da fuori (con 11 su 18 da tre) che accompagnano soprattutto il rientrante Nedovic.

Così il primo tempo – chiuso 54-49 dall’Olimpia – non così la ripresa quando il Darussafaka, ritrovata la voglia di difendere, alza la pressione ed i ritmi come vuole la regia di Mc Callum rientrando pienamente in partita, al punto da mettere il muso avanti (69-68) al tramonto del terzo quarto. Ma basta la sosta in panca dell’intervallo breve a portare consiglio a Milano che inizia l’ultimo periodo con due triple di Jarrels e Micov e due perle in sottomano ancora di Jarrels: le montagne russe della Volkswagen Arena mettono i campioni d’Italia sul carrello del più 12 ma non ci siamo ancora perché i padroni di casa si riportano anche a -2 nell’ultimo minuto e qui occorrono le mani ferme dalla lunetta di James e di Micov per chiudere il conto 98-92, terza vittoria su tre in trasferta per l’Armani che in Eurolega continua a viaggiare in media playoff.

I 21 punti di James, i 20 di Micov, i 17 di Nedovic ma soprattutto il 18 su 32 nelle triple danno l’idea del potenziale offensivo di Milano, rimasto inespresso soltanto nel terzo quarto mentre qualche difficoltà in area, soprattutto per i troppi secondi tiri concessi, e la difficoltà a gestire i vantaggi, restano nel bicchiere mezzo vuoto del perfezionismo che, giocando ogni tre giorni, non può essere una virtù praticabile.

IL TABELLINO

Darussafaka Tekfen Istanbul – AX Armani Exchange Milano 92-98

Darussafaka Tekfen Istanbul: McCallum 13, Ozmizrak 7, Baygul 7, Kosut n.e., Demir 7, Kidd 11, Ozdemiroglu, Savas 8, Brown 2, Peiners 10, Diebler 11, Eric 16. All. Caki

AX Armani Exchange Milano: James 21, Micov 20, Gudaitis 10, Bertans 12, Fontecchio, Tarczewski 4, Nedovic 17, Kuzminskas 2, Cinciarini 1, Burns 2, Brooks 2, Jerrells 7. All. Pianigiani

TAGS:
Basket
Eurolega
Milano
Olimpia
Darussafaka

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X