SERIE A

Basket, Serie A: Brescia passa a Reggio Emilia, prima vittoria per Pesaro

La Leonessa è sempre più terza con l'87-81 alla Grissin Bon, i marchigiani trovano i primi due punti della stagione contro la Fortitudo

  • A
  • A
  • A

Nei due anticipi della 18esima giornata di Serie A di basket, la Germani Brescia vince 87-81 a Reggio Emilia e consolida il terzo posto in classifica dietro Sassari e Virtus Bologna. Partita messa in cassaforte dal +17 di metà ultimo quarto, il miglior realizzatore è Awudu Abass (16 punti). Smuove finalmente la classifica Pesaro, che conquista i primi due punti del campionato battendo in trasferta 80-77 la Fortitudo Bologna.

GRISSIN BON REGGIO EMILIA-GERMANI BASKET BRESCIA 81-87
La Leonessa ha ali sempre più belle: Brescia conquista la nona vittoria consecutiva tra Serie A ed Eurocup, la sesta considerando solo il campionato italiano. Primo quarto equilibrato al PalaBigi, con gli ospiti avanti 24-22 grazie alla tripla di David Moss. Nel secondo parziale c'è il primo allungo della Germani con una bomba di Tommaso Laquintana. Non bastano i timeout per rimettere a posto schemi e idee, Brescia continua a martellare da tre: Brian Sacchetti colpisce per due volte consecutive dall'arco e porta gli ospiti su un comodo +16, ridotto solo di cinque lunghezze all'intervallo (48-37). La ripresa è avviata da un parziale di 7-0 della Grissin Bon, ma l'ennesima tripla, stavolta di Awudu Abass (topscorer con 16 punti), dà il +10 a coach Esposito. Che allunga fino al +17 (tripla di Laquintana) ma rischia di farsi riprendere: Reggio Emilia arriva fino al -3 con un libero di Darius Johnson-Odom a -1'18”. In classifica, Brescia sempre più terza a -2 da Sassari e -4 dalla Virtus.

POMPEA FORTITUDO BOLOGNA-CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO 77-80
Girone nuovo, vita nuova? Ancora troppo presto per dirlo, certamente Pesaro ha cominciato il piede giusto il ritorno dopo un'andata agghiacciante, con zero vittorie in 16 partite. Per la Fortitudo, invece, una battuta d'arresto inaspettata in casa, costruita punto dopo punto dai marchigiani, che allungano a inizio secondo quarto: break di 7-2 e punteggio di 29-20, una bomba di Federico Miaschi dà il +11. Altre due di Federico Mussini rimandano al mittente i tentativi di rimonta: +12 ospite e Antimo Martino perde le staffe nel timeout. La strigliata porta la Fortitudo a -7 all'intervallo (34-41), mentre sei punti di Pietro Aradori e quattro di Henry Sims avvicinano a -2 i padroni di casa, che però si lasciano sfuggire ancora il fanalino di coda: un nuovo parziale di Pesaro porta gli ospiti a +10 e poi al +11 del 30'. Forbice che si allarga a 15 in apertura di ultimo quarto, ma che si riduce fino al -2 degli ultimi secondi, quando Pietro Aradori trova il punto numero 21 della sua gara, condita anche da sei rimbalzi. Non basta neanche un imperioso Sims, che sfiora la tripla del pari a 8” dalla fine: 16 punti, 6/11 da due, sette assist e prestazione dominante a rimbalzo (19, di cui 14 difensivi).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments