PARIGI 2024

Olimpiadi: Filippo Ganna e compagni cercano il bis nel ciclismo su pista, Alberto Bettiol guida la spedizione su strada 

Il 27enne di Verbania proverà a riportare l'oro nell'inseguimento a squadre dopo l'impresa di Tokyo 2020, mentre il toscano dell'EF Education-EasyPost sarà deputato a capitanare la squadra su strada 

di
  • A
  • A
  • A
Olimpiadi: Filippo Ganna e compagni cercano il bis nel ciclismo su pista, Alberto Bettiol guida la spedizione su strada  - foto 1
© Getty Images

Il ciclismo potrebbe essere un'importante miniera a cui attingere per l'Italia alle Olimpiadi Estive di Parigi 2024 dove si punterà a migliorare il solo oro ottenuto dall'inseguimento a squadre maschile tre anni fa a Tokyo. Se è vero che Filippo Ganna, Simone Consonni, Francesco Lamon e Jonathan Milan saranno i principali indiziati per salire nuovamente sul podio a cinque cerchi, grandi speranze sono riposte anche sul settore femminile della pista così come sul ciclismo su strada dove la "Locomotiva di Verbania" proverà a riscattare l'amaro quinto posto nella cronometro. 

Vedi anche Simone Consonni cerca il bis olimpico nell'inseguimento a squadre: "Mi farò trovare provare pronto per omnium e madison" ciclismo Simone Consonni cerca il bis olimpico nell'inseguimento a squadre: "Mi farò trovare provare pronto per omnium e madison" Una tendenza che è stata espressa anche nel corso della presentazione delle squadre azzurre andata in scena a Roma nella mattinata di venerdì 5 luglio e che ha visto protagonista il commissario tecnico Daniele Bennati che ha spiegato le proprie scelte in vista della prova in linea. "È una grande emozione per me perché questa è la mia prima Olimpiade e spero che questa grande opportunità possa finalizzarsi con un bel risultato. Alberto Bettiol mi è particolarmente piaciuto, si è laureato campione italiano ma ha avuto una grande continuità e ha dimostrato di essere uno dei nostri corridori più competitivi e sarà il nostro faro a Parigi, con un grande spirito di squadra - ha sottolineato il ct -. Poi ho scelto Luca Mozzato: è una convocazione che si è guadagnato grazie ai risultati e credo che sul percorso che troveremo a Parigi sarà un uomo fondamentale insieme a Bettiol, so che saranno in grado di giocarsi una medaglia. Infine ci sarà Elia Viviani: il suo ruolo sarà fondamentale nella prova in linea soprattutto nella prima parte di corsa, dovrà aiutare i compagni a gestire i primi 200 km cercando di stare lontano dai pericoli e ha tutte le caratteristiche per svolgere il ruolo di regista in corsa".

Vedi anche La speranza di Elena Cecchini: "Vorrei ricorrere le Olimpiadi dopo la magica esperienza di Rio de Janeiro" parigi 2024 La speranza di Elena Cecchini: "Vorrei ricorrere le Olimpiadi dopo la magica esperienza di Rio de Janeiro" Al femminile saranno invece presenti Elisa Longo Borghini, Silvia Persico, Elena Cecchini ed Elisa Balsamo con le prime due che punteranno a fare gara dura, mentre la 25enne piemontese sarà chiamata a puntare su un'eventuale volata. Il tutto con Longo Borghini che disputerà anche la cronometro, mentre al maschile saranno al via Ganna e Bettiol.

Il primo sarà chiamato a guidare anche la spedizione su pista dove troverà oltre ai compagni dell'ultima spedizione Viviani e Manlio Moro, mentre più ampia sarà la squadra rosa con Chiara Consonni, Elisa Balsamo, Letizia Paternoster, Martina Alzini, Vittoria Guazzini Martina Fidanza a giocarsi le chance nelle prove endurance e Miriam Vece con Sara Fiorin a puntare sulla velocità. A chiudere la squadra tricolore ci saranno Luca Braidot, Simone Avondetto, Chiara Teocchi Martina Berta nella mountain bike, mentre Pietro Bertagnoli sarà l'unico rappresentante nella BMX.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti