TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

"Prima i 222 milioni, poi il transfer". Così il Barça blocca O'Ney

La stampa catalana spiega il movito (serissimo e... banale) che impedisce a Neymar di giocare col Psg. Sarà (tutto) vero?

"Prima i 222 milioni, poi il transfer". Così il Barça blocca O'Ney

Il Barcellona non concede il transfer per Neymar. E Neymar non può giocare con la maglia del Paris St Germain. Fuori causa il 5 agosto per il debutto in Psg-Amiens, si poteva in fondo capire l'impasse: tutto si era consumato molto in fretta, normale che gli incartamenti necessari non fossero ancora (tutti) pronti. Adesso però siamo una settimana oltre, e che un affare da 222 milioni, seppur corredato da denunce e polemiche fra i due club, non sia ancora definito fa -come si dice- sensazione. E O'Ney corre il rischio di guardare dalla tribuna anche gara-2, ovvero Guingamp-Psg di domenica sera.

Che cos'è? Il Barcellona che fa (e farà) di tutto per creare problemi a Neymar e al club parigino? E fino a quando? Che cosa c'è dietro le denunce del club catalano all'Uefa per un'operazione definita "non corretta"?
La risposta rischia di essere banalmente seria. Ed è quella che fornisce la stampa catalana, riportando -è evidente- la voce del club. La verità in questione: Il Barcellona aspetta semplicemente di ricevere il mega-assegno da 222 milioni in virtù del quale il Psg ha strappato Neymar, pagando la clausola rescissoria. Facile no?
Meno facile comprendere i motivi del ritardo del club parigino, o se ci sono scadenze da rispettare, oppure se la voce della stampa catalana sia di parte -ci sta- e dunque non sia questo il reale motivo per il quale O'Ney per il momento è lo spettatore più... pagato di tutti i tempi e di tutti gli sport.

TAGS:
Calci
Mercato
Neymar

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X