Espulsione Ronaldo, Cesari: "Non ha fatto niente". Tambini: "Al massimo era da giallo"

I nostri opinionisti scagionano il portoghese, il cartellino rosso provvedimento esagerato

Espulsione Ronaldo, Cesari: "Non ha fatto niente". Tambini: "Al massimo era da giallo"

L'espulsione di Cristiano Ronaldo in Valencia-Juventus ha diviso il web tra chi punta il dito sull'atteggiamento del portoghese e chi giudica la sanzione dell'arbitro Brych esagerata. I nostri opinionisti ed ex arbitri Graziano Cesari ed Elena Tambini sono sintonizzati sulla seconda versione: "Ronaldo non ha fatto nulla, quella di Murillo è stata una sceneggiata" e "Una situazione che meritava al massimo un'ammonizione".

Cesari descrive così l'azione: "Non c'è contatto scorretto tra Ronaldo e Murillo, che cercano solo di prendere la posizione migliore in area. Il difensore poi cade a terra, il portoghese gli fa cenno di rialzarsi toccandogli appena la testa, non gli tira i capelli e improvvisamente il colombiano si rialza: sembra una sceneggiata. L'arbitro stava seguendo l'azione e si è fidato del suo addizionale che in questo caso ha sbagliato".

Il parere della Tambini: "Non ci sono gli estremi per un'espulsione, soprattutto alla mezz'ora. Più che condotta violenta mi sembra un gesto antisportivo quindi al massimo punibile con un cartellino giallo. Murillo cade a terra e Ronaldo gli tocca i capelli senza tirarli, sanzione eccessiva".

TAGS:
Champions league
Juventus
Valencia
Ronaldo
Rosso
Espulsione
Moviola
Tambini
Cesari

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X