TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

Europa League, Everton-Atalanta 1-5: Dea ai sedicesimi

I nerazzurri travolgono i Toffees: doppiette di Cristante e Cornelius, a segno anche Gosens. Gomez sbaglia un rigore

di STEFANO RONCHI

Missione compiuta per l'Atalanta nel quinto turno di Europa League. La squadra di Gasperini batte l'Everton 5-1 e conquista aritmeticamente il passaggio ai sedicesimi. Nel primo tempo a Goodison Park i nerazzurri sbloccano la gara con Cristante al 13'. Nella ripresa Gomez sbaglia un rigore al 48', poi Cristante firma il bis al 64'. Al 70' Ramirez riapre la partita, ma nel finale Gosens e Cornelius due volte chiudono il match.

ZoomDisattiva slideshow
Foto 1

Ansa

Foto 2

Ansa

Foto 3

Ansa

Foto 4

Ansa

Foto 5

Ansa

Foto 6

Ansa

Foto 7

Ansa

Foto 8

Ansa

Foto 9

Ansa

Foto 10

Ansa

Foto 11

Ansa

Foto 12

Ansa

Foto 13

Ansa

Foto 14

Ansa

Foto 15

Ansa

Foto 16

Ansa

Foto 17

Ansa

Foto 18

Ansa

Foto 19

Ansa

Foto 20

Ansa

Foto 21

Ansa

Foto 22

Ansa

Foto 23

Ansa

Foto 24

Ansa

Foto 25
Foto 26
Foto 27
Foto 28
Foto 29
Foto 30
Foto 31
Foto 32
Foto 33
Foto 34
Foto 35
Foto 36
Foto 37
Foto 38
Foto 39
Foto 40
Foto 41

LA PARTITA

Continua a spasso spedito l'avventura europea dell'Atalanta. Dopo il 3-0 dell'andata, la Dea batte l'Everton anche in Inghilterra e archivia il discorso qualificazione con un turno d'anticipo. A Liverpool va in scena l'ennesima prova di maturità dei nerazzurri, che tornano a Bergamo con tante certezze e un tabù infranto. La Dea, infatti, è la prima squadra italiana a vincere a Goodison Park. E lo fa con una cinquina di quelle che passeranno alla storia. Un primato che conferma le qualità di questo gruppo e la voglia di continuare a stupire anche oltre i confini della Serie A. 

A Goodison Park l'Everton parte mostrando i muscoli, ma l'Atalanta non si fa intimorire. Con gli esterni invertiti, la squadra di Gasperini occupa bene il campo e crea superiorità sulle corsie, spegnenedo subito la voglia di rivalsa degli inglesi. Hateboer spinge a sinistra, ma è Castagne a fare la differenza sulla destra. E così alla Dea servono poco più di dieci minuti per prendere le misure a Rooney & Co. e ad affondare il colpo con Cristante dopo una bella discesa del laterale belga. Sotto e con poche idee in mediana, l'Everton va in affanno. L'Atalanta invece difende con ordine e manovra in scioltezza. Senza fretta, la Dea fa girare la palla. Gomez invece fa girare la testa a Kenny e Williams. Niente a che vedere con Rooney, che arranca sulla trequarti. A buoni ritmi gli uomini di Gasperini tengono bene il campo, ma non riescono a raddoppiare. E così l'Everton cambia modulo e guadagna metri. Berisha è costretto agli straordinari su Mirallas per evitare la beffa, poi tocca a Toloi salvare il risultato con un colpo di testa sulla linea. Ma sono solo due fuochi di paglia. 

Nella ripresa, infatti, l'Atalanta parte subito forte. In stato di grazia, Cristante semina il panico nella metà campo dell'Everton e si guadagna un rigore, ma dal dischetto Gomez si fa ipnotizzare da Robles, tenento in partita i Toffees. L'inerzia del match però non cambia. A caccia del colpo del ko, l'Atalanta attacca a testa bassa, spingendo sulle corsie esterne e facendo valere organizzazione di gioco e forza fisica. Petagna fa a sportellate con tutti, ma è ancora Cristante a gonfiare la rete. Questa votla di testa. Un gol che indirizza il match sui binari nerazzurri, ma che punge anche l'orgoglio dell'Everton. A venti dal termine Ramirez riapre la gara con un bel destro, ma è solo un'illusione. Nel finale l'Atalanta infatti dilaga. Ci pensano Gosens e due volte Cornelius a firmare la cinquina che mette al tappeto l'Everton e regala una notte magica alla Dea. Gasperini vola in Europa e i tifosi sognano. Per completare l'opera nel girone ora resta solo da conquistare il primo posto nello scontro diretto col Lione.

LE PAGELLE

Cristante 7,5: serata magica.Trascina la squadra, firma una doppietta e si procura il rigore. Tanta qualità. Sempre nel posto giusto al momento giusto
Petagna 7: non segna, d'accordo. Ma fa a sportellate, gioca da boa e facilita gli inserimenti allungando la squadra
Gomez 5,5: prova opaca. Il rigore sbagliato pesa sulla prestazione. Non trova il gol e si intestardisce. Meglio nel primo tempo
Cornelius 7: entra a 10' dal termine e segna una splendida doppietta
Gosens 7: il sinistro millimetrico con cui firma il 4-1 è roba per palati fini e vale il prezzo del biglietto
Rooney 5: nel primo tempo si piazza sulla trequarti e sbaglia quasi tutto. Un po'  meglio nella ripresa, ma ormai sembra un ex giocatore
Ramirez 6,5: è l'unico a crederci veramente e il gol lo testimonia. In attacco però predica nel deserto

IL TABELLINO

EVERTON-ATALANTA 1-5
Everton (4-2-3-1): Robles 6; Kenny 5 (24' st Feeny 5), Williams 5, Keane 5, Martina 5,5; Baningime 5, Davies 6; Klaessen 5,5 (17' st Vlasic 5), Rooney 5, Mirallas 6 (34' st Dominic Calvert-Lewin sv); Ramirez 6,5.
A disp.: Pickford, Gueye, Besic, Lookman. All.: Unsworth 5
Atalanta (3-5-2): Berisha 6,5; Toloi 6,5, Palomino 6,5, Masiello 6 (16' st Caldara 6,5); Castagne 7, Cristante 7,5 (37' st Cornelius 7), De Roon 6, Freuler 6,5, Hateboer 6,5 (24' st Gosens 7); Petagna 7, Gomez 5,5.
A disp.: Gollini, Vornelius, Kurtic, Mancini, Ilicic. All.: Gasperini 7
Arbitro: Kehlet (Dan)
Marcatori: 13' Cristante (A), 19' st Cristante (A), 26' st Ramirez (E), 42' st Gosens (A), 43' st Cornelius (A), 49' st Cornelius (A)
Ammoniti: Williams, Martina, Davies, Dominic Calvert-Lewin (E)
Espulsi: -
Note: 3' st Robles para un rigore a Gomez

TAGS:
Calcio
Europa league
EvertonAtalanta

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X