Nba, Houston inarrestabile: anche Boston va al tappeto

Quindicesima vittoria di fila per i Rockets, Denver supera Cleveland. Successi importanti per Portland e Los Angeles Lakers

Nba, Houston inarrestabile: anche Boston va al tappeto

Nella notte Nba arriva la 15esima vittoria consecutiva di Houston che stende Boston 123-120. Inutile tripla doppia di James nel ko di Cleveland contro Denver che vince 126-117. Quinta gioia di fila per i Lakers che sbancano San Antonio 116-112, Portland ingrana la sesta battendo Oklahoma 108-100. Esulta Miami, superata Detroit 105-96. Successi anche per Orlando, che batte Memphis 107-100, e Utah che piega Sacramento 98-91.

HOUSTON ROCKETS-BOSTON CELTICS 123-120
Grande spettacolo nella partita più attesa della notte al Toyota Center di Houston. Splendida vittoria in rimonta dei Rockets, capolista della Western Conference, contro i Celtics seconda forza a Est che arrivano avanti di 6 punti all’intervallo lungo per poi essere ripresi e battuti negli ultimi due quarti. Houston si gode la quindicesima vittoria consecutiva grazie al miglior marcatore della partita, Eric Gordon con 29 punti, e un Harden che piazza una doppia doppia con 26 punti e 10 assist. Bene anche Ariza (21 punti). Per Boston in evidenza Morris (21 punti), mentre Monroe e Irving segnano 18 punti a testa che non evitano il ko dopo quattro vittorie consecutive.
 
CLEVELAND CAVALIERS-DENVER NUGGETS 117-126
Altro scivolone casalingo, il secondo di fila, per i Cavaliers che alla Quicken Loans Arena capitolano contro i Nuggets, al secondo successo consecutivo per stazionare all’ottavo posto della Western Conference, in zona playoff. Per Cleveland, alla quarta sconfitta nelle ultime sei gare nonostante il terzo posto a Est, inutile tripla doppia del solito LeBron James (25 punti, 10 rimbalzi e 15 assist), mentre Smith segna 19 punti e Hill 17. Denver piazza l’allungo decisivo per vincere la partita nei primi due quarti e poi gestisce senza rischiare troppo, ringraziando il top scorer del match Harris (32 punti), Barton (23) e la coppia Murray-Chandler con 16 punti a testa.

SAN ANTONIO SPURS-LOS ANGELES LAKERS 112-116

Continua la risalita a Ovest dei Lakers che all’At&T Center sbancano San Antonio per piazzare la quinta vittoria consecutiva. Gli Spurs restano al sesto posto, in zona playoff, ma si leccano le ferite dopo il secondo ko consecutivo, addirittura l’ottavo nelle ultime dieci partite. I Lakers, sotto di 11 punti alla fine del terzo quarto, chiudono la gara in maniera spettacolare (parziale di 36-21 nell’ultimo periodo). Los Angeles ringrazia Randle (25 punti), Thomas (21) e le doppie doppie di Caldwell-Pope (18 punti e 13 rimbalzi) e Ball (18 punti e 11 assist). Agli Spurs non serve quella di Pau Gasol (19 punti e 10 rimbalzi), mentre Gay segna 15 punti e Mills 14.
 
PORTLAND TRAIL BLAZERS-OKLAHOMA CITY THUNDER 108-100

I Blazers non si fermano più e piazzano la sesta vittoria consecutiva, battendo i Thunder sul parquet del Moda Center di Portland. Oklahoma capitola dopo tre successi di fila sotto i colpi di un grande McCollum, top scorer dei Blazers con 28 punti, coadiuvato da Lillard (20 punti) e Turner (17) con Portland che gioca alla grande secondo e terzo quarto, decisivi per la vittoria. Miglior marcatore della partita è Russell Westbrook che piazza una doppia doppia da 30 punti e 11 rimbalzi, bene anche George (21 punti) e Grant (13) ma i tre non bastano per evitare la sconfitta dei Thunder che restano comunque al settimo posto, in zona playoff, a Ovest dove Portland è sul terzo gradino del podio.
 
ORLANDO MAGIC-MEMPHIS GRIZZLIES 107-100

Seconda vittoria consecutiva per i Magic che all’Amway Center di Orlando stendono i Grizzlies, fanalino di coda della Western Conference al tredicesimo ko di fila. Gara in equilibrio fino a pochi secondi dalla sirena, decisa dai cinque punti di Fournier e i due di Augustin che piazzano il 7-0 decisivo per la vittoria finale. In evidenza per Orlando, penultima a Est, Fournier e Vucevic che segnano 19 punti a testa, mentre Augustin e Hezonja ne piazzano 16 ciascuno. A Memphis non bastano i 20 punti di McLemore, le doppie doppie di Martin (19 punti e 11 rimbalzi) e Green (10 punti e 13 rimbalzi) e Chalmers che segna 15 punti.
 
MIAMI HEAT-DETROIT PISTONS 105-96
Gli Heat tornano al successo, il terzo nelle ultime quattro partite, battendo i Pistons all’American Airlines Center di Miami in una sfida che potrebbe valere l’ultimo posto playoff della Eastern Conference, adesso occupato dagli Heat con Detroit (al secondo ko di fila) appena dietro al nono posto. Miami ringrazia la vena realizzativa di Richardson e Olynyk, a segno con 17 punti a testa, mentre Johnson piazza 14 punti. Addirittura 19 i rimbalzi strappati da Whiteside. Ai Pistons non bastano i 31 punti di Griffin, la doppia doppia di Drummond (22 punti e 18 rimbalzi) e gli 11 punti messi a segno da Bullock.
 
SACRAMENTO KINGS-UTAH JAZZ 91-98
Ancora una vittoria per i Jazz, la seconda di fila, che sbancano il Golden 1 Center di Sacramento dove i Kings raccolgono la settima sconfitta nelle ultime dieci partite. Nella sfida del gruppo Ovest, Utah controlla il match sin dalle prime battute e trova in Donovan Mitchell il miglior marcatore della partita con 27 punti, doppia doppia per Gobert (16 punti e 12 rimbalzi) e 15 punti per Favors. Sacramento segna molto con Fox (17 punti), Bogdanovic (15) e Labissiere (12 punti e 12 rimbalzi).

TAGS:
Nba
Houston
Boston
Lakers
Portland

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X