Atp Parigi-Bercy: Murray festeggia la leadership, battuto Isner

Lo scozzese, salito in vetta al ranking, batte in finale l'americano e si aggiudica il quattrodicesimo Masters 1000 della sua carriera

Andy Murray festeggia nel miglior modo possibile la leadership del tennis mondiale. Il campione scozzese, nuovo numero uno del ranking, batte in tre set l'americano John Isner nella finalissima del torneo di Parigi-Bercy, ultimo Masters 1000 della stagione svoltosi sul veloce indoor della capitale francese: 6-3, 6-7(4), 6-4 il punteggio in favore dell'oro olimpico, che in classifica mette così 405 punti tra lui e l'ex leader Nole Djokovic.

Un altro sigillo, in una stagione trionfale: Andy Murray piega un ottimo Isner e si mette in bacheca l'ottavo titolo del 2016 (43esimo complessivo in carriera), nel quale spiccano lo Slam di Wimbledon e l'oro ai Giochi di Rio. Al Palais du Sport di Bercy, il britannico conquista il suo 14esimo Masters 1000 (su 21 finali), terzo quest'anno dopo Roma e Shanghai: a Parigi però il sapore è diverso, perché arriva il giorno dopo aver conquistato il primo posto nel ranking mondiale, scalzando dopo oltre due anni re Djokovic. Sono bastati 36 minuti nel primo set allo scozzese, che nel secondo soffre il ruggito di Isner, numero 27 Atp: l'americano si impone al tiebreak e porta l'incontro al terzo, dove sino al 4-4 tiene testa all'avversario (contro cui aveva perso tutti i sette precedenti). Nel decimo gioco, da vero campione, Murray preme sull'acceleratore e si conquista la quarta palla break della sfida, che vale però il match: non la sbaglia e dopo due ore e 17 minuti può fare festa, in attesa delle Finals di Londra dove è atteso il grande scontro con Djokovic.

TAGS:
Tennis
ParigiBercy
Murray
Isner
Djokovic
Masters 1000

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X