TENNIS

Tennis, Roland Garros: Djokovic agli ottavi contro Musetti, per Sinner c'è Nadal, Federer per Berrettini

Il serbo e il maiorchino liquidano in tre set Berankis e Norrie: l'altoatesino cercherà la rivincita dopo i quarti del 2020

  • A
  • A
  • A

Saranno due ottavi di finale da brividi per gli italiani al Roland Garros: il numero uno al mondo Novak Djokovic, infatti, travolge il lituano Berankis 6-1, 6-4, 6-1 e si guadagna la sfida a Lorenzo Musetti. L'avversario di Jannik Sinner, invece, sarà Rafael Nadal, che si libera con un triplo 6-3 del britannico Norrie: per l'altoatesino ci sarà la possibilità di vendicarsi del ko nei quarti di finale della scorsa edizione. Infine, Roger Federer soffre ma batte 7-6(5), (3)6-7, 7-6(4), 7-5 il tedesco Koepfer: sfiderà Matteo Berrettini.

Getty Images

TABELLONE MASCHILE
Sarà Novak Djokovic l'avversario di Lorenzo Musetti agli ottavi di finale del Roland Garros. Il numero uno al mondo, infatti, passeggia su Berankis vincendo in tre set e in poco più di un'ora e mezza di gioco. Netto 6-1, 6-4, 6-1 del serbo nei confronti del lituano, mai apparso in grado di impensierire Nole, che parte subito forte e con due break si porta sul 5-0, chiudendo poi sul 6-1 in appena 27 minuti di gioco. Nel secondo set, è decisiva la seconda palla break del quinto game, grazie alla quale Djokovic si porta prima sul 4-2, poi sul 6-4. Nel terzo e ultimo parziale, il serbo sale subito sul 4-0, con Berankis che evita di cedere il servizio per la terza volta di fila annullando una palla break. La vittoria, però, è solo rimandata: 6-1 e qualificazione centrata dal numero uno al mondo. Adesso, spetta a Lorenzo Musetti fermare la cavalcata di Nole: impresa più che complicata, considerando che contro il lituano Djokovic non ha concesso neanche una palla break, dando conferma della sua solidità e del suo cinismo.

Jannik Sinner, invece, sarà atteso dalla prova più dura: la sfida a Rafael Nadal sulla terra rossa francese. Il maiorchino, infatti, si libera con un triplo 6-3 del britannico Cameron Norrie in 2 ore e 8 minuti di gioco. Il primo set si chiude dopo 37 minuti, con lo spagnolo come sempre arrembante sulla sua superficie preferita e bravo a sfruttare la terza palla break per vincere 6-3. Il secondo, invece, vede ben sei break: due consecutivi dell'inglese e quattro di Nadal, che prima va sotto 2-0, poi 1-3, infine conquista cinque game di fila, portandosi nuovamente sul 6-3 e aggiudicandosi un secondo set con qualche sbavatura, una volta ogni tanto, da parte del numero 3 della classifica Atp. Nel terzo parziale, Nadal sfrutta la prima palla break concessa dal 45esimo al mondo e sale sul 4-1. Norrie lotta e annulla un primo match point sul suo turno in battuta, ma al momento di servire per il match il maiorchino non sbaglia e chiude ancora sul 6-3, volando agli ottavi di finale contro Sinner. L'altoatesino potrà cercare la rivincita dopo il ko del quarto dello scorso anno, quando Nadal vinse in tre set.

Nessun problema per Diego Schwartzman, che accede agli ottavi battendo in tre set Philipp Kohlschreiber: netto 6-4, 6-2, 6-1 in appena due ore di gioco. Sulla strada dell'argentino ci sarà un altro tedesco: Jan-Lennard Struff, infatti, batte 6-4, 7-6(3), 6-2 lo spagnolo Carlos Alcaraz. 

Con tanta sofferenza, Roger Federer batte Dominik Koepfer e vola agli ottavi di finale. Quella che va in scena contro il tedesco è una vera e propria maratona da parte dello svizzero, costretto a tre tie-break (di cui uno perso). La sfida si apre con un primo set ricco di palle break annullate: cinque dal numero 59 al mondo (compreso un set point), due dallo svizzero. Inevitabile, però, il tie-break, che vede il numero 8 della classifica Atp vincere 7-5 e chiudere il primo set. Nel secondo, arrivano i primi break: Federer sale sul 2-0, poi perde due volte il servizio ma riesce a restare sul 3-3. Si va al secondo tie-break, nel quale però l'elvetico commette tanti errori non forzati che, sommati al 7-3 per Koepfer, valgono l'1-1 nel conto dei set. Il terzo parziale vede il 39enne subito sotto di un break (2-0), recuperato però al quarto turno in battuta (4-4): si va ancora al tie-break, il terzo di serata, con Koepfer che evita anche il 5-7 annullando un set point. Stavolta, ad aggiudicarselo è Federer: 7-4 e 2-1 nel conto dei set. Nel quarto, lo svizzero parte forte: al secondo turno al servizio del tedesco, arriva un break importantissimo, che gli vale il 2-1. Il tedesco, però, trova subito il controbreak e va sul 2-2. Il game che decide il match è l'undicesimo: sul 15-15, Federer trova due grandi salvataggi, aggiudicandosi un punto di fatto virtualmente già nelle mani di Koepfer, che si innervosisce e perde il turno in battuta. E, al momento di servire per il match, Federer non sbaglia e vince 7-6(5), (3)6-7, 7-6(4), 7-5: adesso, l'elvetico affronterà Matteo Berrettini per conquistare un posto nei quarti del Roland Garros.

TABELLONE FEMMINILE
Continua la cavalcata di Iga Swiatek, che travolge con un netto 7-6(4), 6-0 l'estone Kontaveit e si qualifica per gli ottavi di finale: adesso, la polacca affronterà Marta Kostyuk, che in un'ora di gioco batte 6-1, 6-2 la Gracheva. Il vero big match, però, sarà quello tra Sofia Kenin e Maria Sakkari: la numero 5 al mondo rimonta nel derby statunitense e batte la Pegula con il punteggio di 4-6, 6-1, 6-4, mentre la greca si impone 7-5, (2)6-7, 6-2 sulla belga Elise Mertens. Tra le migliori 16 anche Sloane Stephens, che supera la numero 19 Wta Karolina Muchova in due set (6-3, 7-5): ora, la sfida a Barbora Krejcikova, che a sorpresa elimina la Svitolina, sesta al mondo, con un netto 6-3, 6-2. A completare il quadro degli ottavi di finale c'è infine quello tra la tunisina Ons Jabeur, che dopo il primo set a vuoto travolge Magda Linette 3-6, 6-0, 6-1, e l'americana Cori Gauff, qualificata grazie al ritiro della connazionale Jennifer Brady ad inizio secondo set dopo l'1-6 del primo parziale.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments