ATP MADRID

Tennis, Atp Madrid: Berrettini vince il ‘derby’ contro Fognini e vola agli ottavi

Finisce 6-3, 6-4 a favore del romano, che domina contro il ligure. Avanza anche Sinner, complice l’infortunio di Pella. Fuori Cecchinato

  • A
  • A
  • A

Matteo Berrettini stende in due set il connazionale Fabio Fognini in un’ora e 22 minuti e si qualifica agli ottavi del Masters di Madrid. 6-3, 6-4 per il numero 10 al mondo, che chiude già il primo parziale in 35 minuti, sempre in controllo. Anche nel secondo Berrettini concede poco e archivia la pratica. Buono l’esordio assoluto nel torneo per Jannik Sinner, che vola al secondo turno per forfait di Guido Pella. Cecchinato è eliminato da Bautista.

Bella partita quella giocata da Matteo Berrettini al Mutua Madrid Open. Il tennista romano ha nettamente la meglio nel derby azzurro contro Fabio Fognini, sconfitto 6-3, 6-4 dopo appena un’ora e 22 minuti. Il numero 10 al mondo si è dimostrato in grande spolvero sulla terra battuta della Caja Magica, servendo il 74% di prime in campo con addirittura l’85% di resa. 64% di punti vinti anche sulla seconda e zero palle break concesse. Un break in entrambi i set è bastato al 25enne capitolino per imporsi. Un test importante per lui, contro il connazionale che nell’unico precedente (a Roma nel 2017) lo aveva battuto.

Troppa la differenza di condizione atletica tra i protagonisti in campo. Matteo conferma quanto di buono fatto vedere con la vittoria all’Atp 250 di Belgrado, mentre Fabio continua a non stare attraversando il suo migliore momento di forma. Il ligure non riesce infatti a esprimersi al meglio: nessuna contromisura è in grado di ribaltare la situazione, soprattutto sul servizio dell’avversario, che non corre praticamente mai rischi andando più volte vicino invece a portare a casa altri break. Berrettini si prende quindi gli ottavi di finale dell’Atp di Madrid, dove affronterà il vincente della sfida fra Albert Ramos-Vinolas e Federico Delbonis.

Il debutto assoluto nel torneo madrileno per Jannik Sinner è decisamente positivo. Contro il n. 55 del mondo, Guido Pella, l’altoatesino centra il successo in un’ora e cinque minuti, sfruttando il ritiro del suo avversario sul punteggio di 6-2, 4-4 in favore dell’azzurro. L’argentino aveva appena recuperato il break di svantaggio, ma si è poi dovuto arrendere a un problema all’adduttore destro, che già di recente gli aveva dato delle noie. Al secondo turno Sinner è ora atteso dalla sfida contro l’australiano Alexei Popyrin.

Roberto Bautista Agut, numero 11 al mondo, costringe Marco Cecchinato a uscire subito di scena dal torneo di Madrid al termine di un match combattutissimo. Il padrone di casa s’impone 6-2, 6-7(7), 7-5 in 2 ore e 29 minuti, in una partita giocata a tratti alla pari. Alla fine c’è del rammarico per il palermitano, perché aveva la possibilità di battere il campione spagnolo, che comunque ha giocato la propria partita intelligente. In alcune fasi Cecchinato ha avuto anche dei piccoli cedimenti che hanno poi pesato nel proseguimento del match. Per Bautista, ora, ci sarà John Isner.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments