TENNIS

Roland Garros, Swiatek avanti e Kenin fuori: colpo Sakkari, passano il turno anche Gauff e Krejcikova

Niente replay della finale 2020 ai quarti, perché la polacca batte Kostyk e la statunitense esce. Fuori agli ottavi Jabeur e Stephens

  • A
  • A
  • A

Al Roland Garros 2021 ci sarebbe potuta essere, ai quarti di finale, la rivincita della finalissima della scorsa edizione, ma non accadrà. Se in notturna Swiatek liquida infatti Kostyuk 6-3, 6-4, è Kenin a crollare a sorpresa contro Sakkari, brava a ribaltare i pronostici 6-1, 6-3. Stesso identico punteggio per la stellina Gauff ai danni di Jabeur, mentre Krejcikova stende Stephens concedendole solamente due game: 6-2, 6-0.

La campionessa dello scorso Roland Garros continua a macinare vittorie e punta decisa a uno storico bis. Agli ottavi di finale Swiatek vince infatti una partita ben più complessa di quanto possa sembrare guardando il 6-3, 6-4 finale sul Philippe-Chatrier di Parigi. La costanza premia però la polacca ai danni di Kostyk, volenterosa ma a tratti imprecisa e impotente nei contro-break subiti. Ad aspettarla nei quarti di finale non ci sarà però la finalista della scorsa edizione, la numero 4 del tabellone Kenin, perché il suo lunedì è amaro per la rapida sconfitta contro Sakkari. La tennista greca è infatti brava a imporsi in un match non semplice visto proprio il cammino della statunitense nel 2020, ma l’ottavo di finale dura ben poco, con l’atleta a stelle e strisce capace di aggiudicarsi solamente quattro giochi totali. Il punteggio finale è 6-1, 6-3, con la greca numero 17 del tabellone che a questo punto ha tutti i crismi per poter puntare a un colpaccio, campionessa in carica permettendo.

In una giornata non brillante per le americane, l’unico sorriso è della stellina Gauff, che riesce nel suo match ad avere la meglio su una Jabeur convincente fino a questo punto del torneo, battuta però proprio con lo stesso punteggio incassato da Kenin. Altra prestazione di livello per la 17enne di Atlanta, ormai calata appieno tra le giocatrici più forti del tennis attuale nonostante l’età ancora incredibilmente giovane. Nessun set perso finora per lei e ora ai quarti la sfidante sarà un’altra sorpresa che risponde al nome di Krejcikova: match ancor meno combattuto quello della ceca, spietata contro la terza statunitense Stephens, stesa 6-2, 6-0 sul campo Suzanne-Lenglen. Non c’è gara, la 28enne della Florida non riesce mai a ingranare e quindi nemmeno ad arrogarsi il diritto di un affascinante derby statunitense al turno successivo. Non ci sarà, il pass per la semifinale sarà consegnato alla vincente di Gauff-Krejcikova.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments