Superbike, Davies: "Forti su ogni pista"

Rea: "Ho rischiato di rtiriarmi". Giugliano: "Ripartiamo da qua"

Chaz Davies stavolta non si nasconde più e carica le ambizioni della Ducati a caccia del titolo Superbike. "E' stato un weekend incredibile, speciale, parlare adesso dopo questa gara è molto difficile. La squadra ha fatto un lavoro super, devo ringraziare tutti. Perché adesso siamo forti su ogni pista, non solo ad Aragon o a Laguna Seca. E questo è un risultato frutto del lavoro fatto a Bologna", ha detto nel parco chiuso.

Un po' deluso Jonathan Rea, che a un certo punto se l'è vista davvero brutta. "Al 12° giro non so cosa sia successo, ma quando ero in quinta, sul rettilineo, la moto è andata in switch-off. Pensavo si fosse rotto qualcosa, poi quando sono passato alla quarta le luci si sono spente e tutto si è rimesso a posto. Ero pronto a ritirarmi e invece è andata bene", il suo racconto. Prova a sorridere Tom Sykes, anche se per l'ennesima volta ha chiuso alle spalle del compagno di box. "Sono contento del terzo posto, anche se con Rea davanti non sono riuscito a usare la moto come volevo e a superarlo. Non so cosa sia successo. La Ducati, comunque, è stata incredibile. Io negli ultimi giri ho migliorato il mio passo e questo è positivo, anche se ci sono delle cose da cambiare", ha spiegato. Abbozza un sorriso, invece, Davide Giugliano, soddisfatto della sua prova imolese: "Finalmente ho finito una gara senza problemi. All'inizio non ero velocissimo per via del poco feeling con la gomma anteriore, poi sono andato forte, ma i primi tre non potevo prenderli. Comunque ripartamo da qua".

TAGS:
Superbike
Davies
Rea
Sykes
Ducati
Imola
Kawasaki