Sport ora per ora

ATLETICA, COACH ALI: "NON IMMAGINA I SUOI LIMITI, A PARIGI OBIETTIVO FINALE"

  • A
  • A
  • A
Ora per ora placeholder

"Il tempo di 9"96 di ieri? Si', poteva essere nell'aria ma non deve passare per scontato. Chituru e' un atleta straordinario che ancora non ha scritto i suoi limiti, non li ha neanche immaginati probabilmente. Oggi dobbiamo fermarci un attimo a pensare quello che e' stato il percorso degli ultimi tre anni, con delle difficolta' oggettive. Pero' finalmente e' pronto a stare nell'atletica che gli compete, mi auguro ci possa stare a tempo indeterminato". Lo ha detto a LaPresse Claudio Licciardello, allenatore di Chituru Ali, all'indomani dell'exploit dello sprinter azzurro al meeting di Turku, in Finlandia. "Analizzando la gara e' plausibile che Chituru valga 4-5 centesimi in meno, per farlo c'e' da lavorare bene su alcune parti. La gara di ieri e' stata la migliore guardando tutte le fasi che ha fatto fino adesso - ha sottolineato - Nel lanciato, che comunque e' molto importante, ieri ha fatto 3"44 dai 60 ai 100. E' plausibile che lui possa arrivare a fare 3"40, sono gia' 4 centesimi di margine, poi ieri ha fatto sicuramente la sua migliore accelerazione, e' tornato ad avere confidenza con il blocco". In vista delle Olimpiadi di Parigi "l'obiettivo deve essere la finale, che non deve essere vista ne' come un arrivo ne' come uno scoglio insuperabile - ha ammesso - E' una sfida importante, sono sempre i primi otto al mondo, e' un ragazzo che nelle corde potrebbe averla facendo la sua miglior gara in semifinale".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti