LE PAROLE

Wierer, poker di medaglie: "Non pensavo a un Mondiale così"

Dorothea: "È passato tutto così velocemente"

  • A
  • A
  • A

"Già la prossima settimana sarà ricca di impegni, avrò molto da fare ma cercherò di riposarmi il più possibile. Devo restare al massimo per cercare di vincere la classifica generale ma la concorrenza resta tantissima. Questo Mondiale è passato velocemente, ancora non ho realizzato che sia finito. Adesso andrò a casa per staccare anche a mentalmente, lunedì prossimo partiremo per la Repubblica Ceca. Non pensavo che la rassegna iridata andasse così bene". Dorothea Wierer si gode il bel Mondiale di biathlon che si è concluso ad Anterselva con due ori e due argenti e guarda agli appuntamenti di coppa.

"Non è stato facile gestire la pressione e tutti gli impegni che ti porta il disputare un Mondiale in casa - dice la campionessa azzurra -, dopo il primo oro mi sono tolta un peso facendo il Mondiale che volevo sin dall'inizio. Mi dispiace per oggi perché avevo finito le energie, è un peccato per l'errore commesso nell'ultimo poligono prima del traguardo. Roeiseland ne ha fatti zero e quindi è uscita carichissima, io ho provato a fare il massimo. Non riuscivo piu' a spingere. Prova comunque positiva anche se i tre errori sono stati troppi".

DELUSIONE PER VITTOZZI
"È stato come un pugno in faccia. Forse non sono al 100%. Ci tenevo, lo sport è così. Ci sta". Lisa Vittozzi ai microfoni di Raisport, non nasconde la sua delusione e commenta commossa e in lacrime la prestazione nella mass start ai campionati mondiali di biathlon ad Anterselva dove si è classifica 30/ma. Al secondo poligono l'azzurra ha commesso cinque errori pregiudicando subito la sua prestazione.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments