HomeHome
Menu

Nations League, l'Italia spera ancora nella Final Four

Battere il Portogallo può non bastare: ecco le combinazioni

Portogallo-Italia (LaPresse)

Scampato il pericolo di una clamorosa e disonorevole retrocessione in Lega B, l'Italia esulta e rimane allo stesso tempo in corsa per il primo posto che vale la Final Four di giugno. Purtroppo il destino non è più nelle nostre mani e battere il Portogallo a Milano il 17 novembre potrebbe non bastare. I lusitani, infatti, dovrebbero perdere poi contro la Polonia ormai retrocessa e demotivata e, nel caso pareggiassero contro Lewandowski e compagni, gli Azzurri dovranno vincere a San Siro con due gol di scarto dopo lo 0-1 dell'andata. Difficile, quasi impossibile, ma sognare non costa nulla.

Dall'alto dei suoi 6 punti in sole due partite (contro i 4 dell'Italia in tre), il Portogallo dovrebbe fare un vero e proprio harakiri per lasciarsi sfuggire la qualificazione alla fase finale. Il calcio, però, insegna che finché non c'è la certezza aritmetica, c'è ancora speranza. Davvero flebile per gli Azzurri, ma pur qualcosa a cui aggrapparsi.

Chi passerà il girone tra lusitani e Italia avrà anche l'onore di ospitare le Final Four dal 5 al 9 giugno, con Milano e Torino come possibili sedi delle due semifinali e delle due finali. Attualmente le probabili rivali sarebbero Spagna, Belgio e Francia. Chi vince il trofeo si porta a casa 10,5 milioni di montepremi, ma soprattutto un pass con largo anticipo per i gli Europei del 2020. Quattro dei 24 posti per la prossima rassegna itinerante, infatti, vanno alla vincitrici delle quattro leghe.

TAGS:
Italia
Nations league
Primo posto
Portogallo
Polonia

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X