MOTOGP

Visite mediche ok per Marquez: ritorno in pista con la moto da cross: "Mi sono divertito come un bambino"

L'otto volte iridato si allena con la moto da cross in vista del via del Mondiale ai primi di marzo in Qatar.

di
  • A
  • A
  • A

Nell'ambito della presentazione dei programmi sportivi Honda (auto e moto) per il nuovo anno, il team ufficiale HRC della MotoGP ha fornito un aggiornamento sulle condizioni di Marc Marquez e sulle sue attuali modalità di preparazione al Mondiale che scatta tra poco meno di due mesi (il primo weekend di marzo) con il Gran Premio del Qatar a Losail. Marquez è stato sottoposto lunedì scorso ad un controllo medico dal dottor Sánchez Dalmau per analizzare la situazione della sua diplopia, insorta in seguito ad un incidente in allenamento con una moto da fuoristrada.

Avvenuto ai primi di novembre dello scorso anno, all'inizio della settimana che portava al GP del Portogallo, l'incidente aveva costretto Marc a dare forfait per la penultima tappa della stagione e poi  anche nella chiusura stagionale di Valencia. Lunedì scorso però l'oftalmologo ha confermato un netto miglioramento della vista dell'otto volte campione del mondo. Grazie a questi progressi, Marc ha ricevuto l'autorizzazione a tornare in moto e - in accordo con la sua squadra, ha scelto di allenarsi con quella da cross. Il ritorno in pista è avvenuto sul circuito di Ponts, a Lleida e - dopo diversi giri - le sensazioni di Marc sono state più che positive. Il prossimo passo sarà il ritorno in sella su una pista stradale ed in sella alla moto da Gran Premio. Valencia e Barcellona le candidate ma il team valuta anche l'opzione-Portimao. Nel corso della presentazione dei programmi Honda 2022 nel Motorsport, Marquez ha fatto il punto della situazione:

"Come pilota mi auguro di migliorare quest'anno, anche perché il 2021 è stato un anno duro. Ho dovuto combattere con il mio infortunio, ho affrontato molte difficoltà, ho avuto alti e bassi, ma ho ottenuto comunque quattro importanti podi, tra cui tre vittorie. Sfortunatamente, quando ero nel mio miglior momento ho avuto un altro infortunio all'occhio, la diplopia, e non ho potuto concludere la stagione come desideravo. Adesso mi sento meglio. Passo dopo passo, sembra che ormai il tempo di tornare finalmente in moto sia vicino. Tuttavia devo ancora avere pazienza, perché è un processo lento. Sono molto motivato per la nuova  stagione 2022. Avere un problema alla vista non è facile, ma a partire dallo scorso mese ho cominciato a stare meglio. È stato un momento difficile della mia carriera. Prima i problemi alla spalla, poi al braccio e quando sono tornato in forma mi sono fermato di nuovo per la vista, ma dopo l'incidente in enduro ho cominciato subito a seguire le indicazioni del mio dottore. Per quanto sia un processo lento, nelle ultime settimane sono migliorato molto, mi sento meglio e sono ottimista. Dopo tre mesi sono anche riuscito a tornare su una moto da cross per allenarmi e perfezionarmi: mi sono divertito come un bambino. Con i medici e il mio team stiamo facendo il possibile per tornare presto in circuito e dare il massimo". 

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti