COPPIA DI CAMPIONI

Rossi sulla Mercedes, Hamilton con la M1: i due campioni si scambiano i ruoli a Valencia

Qualche giro da brivido per i due piloti, che sono stati impegnati in un evento a porte chiuse.

  • A
  • A
  • A

Quando il sogno nascosto si trasforma in una splendida realtà. Come due "apprendisti" in cerca di adrenalina e nuove emozioni, Valentino Rossi e Lewis Hamilton sono stati invitati per motivi di sponsor, ma non solo, a passare una giornata speciale sul circuito 'Ricardo Tormo' di Valencia per concedersi una giornata di divertimento puro invertendosi i ruoli. Il Dottore alla guida della Mercedes e il campione del mondo di Formula 1 in sella alla Yamaha M1 insieme, come annunciato alla vigilia, per qualche giro da brivido. L'idea era sbocciata tempo fa ma in questi anni la possibilià che si potesse realizzare lo scambio è più volte slittata e l'appuntamento rimandato. Stavolta invece, grazie anche al produttore dell'energy drink Monster, che supporta le due icone dei motori, l'occasione è stata colta dal 40enne pesarese e dal 35enne britannico impegnati in un incontro-evento a porte chiuse, per togliersi qualche sfizio, mettersi alla prova e allo stesso tempo prendere parte, come trapelato, a un documentario da mandare in onda, probabilmente via social, a ridosso delle vacanze natalizie. Tutto è rimasto top secret.

Solo Hamilton ha concesso via Instagram un piccolo video nel quale si mostrava intento a godersi l'alba valenciana, prima di raggiungere il circuito iberico e provare la moto di Rossi. "Grato per questa alba", ha postato. Il sei volte campione del mondo di F1 non era alla sua prima scappatella su due ruote: giro' con una R1 a Jerez de la Frontera, sempre in Spagna, insieme al pilota di Superbike, Sam Lowes, lo scorso anno finendo anche sull'asfalto, particolare che non fece molto piacere alla scuderia Mercedes nonostante la caduta non avesse avuto particolari conseguenze.

Per Hamilton dunque l'esperienza di Valencia è una prima assoluta dato che mai era salito su una due ruote della classe regina, quella della MotoGP. Per Rossi invece, che non ha mai nascosto la sua passione per le quattro ruote, quella di Valencia risulta essere la sua terza esperienza dopo quelle del 2006 e del 2008 con la Ferrari. E in quella seconda occasione riuscì anche a mostrarsi competitivo, facendo anche dei tempi 'interessanti' al punto da sollevare le voci di un suo ipotetico approdo nel circus.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments