IL NUOVO RE

Quartararo: "Non ci credo, adesso festeggeremo sino a fine stagione"

Il francese entra nella storia tra mille emozioni: "E' un sogno bellissimo"

  • A
  • A
  • A

Fabio Quartararo fatica a parlare subito dopo aver tagliato il traguardo di Misano che gli ha regalato il titolo della MotoGP. "Non ci credo, non riesco neanche a parlare. Magari fra un po' riuscirò a mettere due parole insieme. E' un sogno bellissimo, essere qui con la mia famiglia in questo momento. Adesso festeggeremo per tutta la notte e sino alla fine della stagione", ha detto il francese quasi in lacrime.

"Ho visto che Bagnaia era caduto, sono felice che stia bene, ma non era il modo in cui volevo vincere questo campionato. Però non si è deciso in una sola gara, abbiamo fatto 16 gare in cui siamo stati davanti. Io e pecco ci siamo spinti a vicenda, è anche grazie a lui se ho fatto tutto questo. Sono strafelice, non ho più liquidi nel mio corpo per piangere.", ha aggiunto.

E ancora: "Il Motomondiale si corre da un bel po' di tempo ed essere il primo francese a vincere nella classe regina è incredibile. Sono inoltre felice per la Yamaha. Non vincevano il titolo dal 2015 e oggi ce l'abbiamo fatta di nuovo. Fantastico" Ma ci sono stati anche momenti difficili, come a Jerez: "Quando ho avuto il problema al braccio non avevo forza, è stato un duro momento".

Quartararo ha prima celebrato il titolo sotto la curva tutta colorata di giallo per salutare l'ultima gara di Valentino Rossi. Sotto la tribuna, la scritta "stop here" e sul tabellone luminoso sono scorse le immagini salienti della sua stagione. Poi, rientrato nei box, dove è stato anche abbracciato da Jorge Lorenzo e dagli uomini del box Ducati, è salito sul podio con tutta la famiglia e il suo team: per lui pioggia di champagne a ritmo dance.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments