MotoGP, Marquez vince a Jerez

Podio tutto spagnolo con Rins e Vinales, Dovizioso e Rossi limitano i danni

di
  • A
  • A
  • A

Marc Marquez vince il GP di Spagna e conquista il secondo successo stagionale, riscattando la caduta di Austin. Lo spagnolo della Honda ha trionfato in solitaria al termine di una gara poco spettacolare, tenendosi alle spalle la Suzuki di Rins e la Yamaha di Vinales. Gara abbastanza anonima per le Ducati, con Dovizioso che ha chiuso 4° e Petrucci 5°. Solamente 6° Valentino Rossi, che ha limitato i danni dopo una qualifica da dimenticare.

Marc si è ripreso subito quello che aveva perso in Texas: non solo la vittoria, ma anche la vetta del mondiale. Lo ha fatto con una gara semplicemente perfetta, in cui è stato bravo a scrollarsi di dosso le due Yamaha Petronas che gli partivano davanti e poi a gestire senza grossi sussulti fino alla bandiera a scacchi. Alle sue spalle ha chiuso un Alex Rins che non finisce più di sorprendere e che dopo la vittoria in America ha ribadito di volersela giocare con i big anche per il mondiale, dove ora è secondo a - 1 da Marquez.

È scivolato invece in terza piazza Andrea Dovizioso (a soli tre punti dalla vetta), al termine di una domenica piuttosto anonima per la Ducati. La Rossa di Borgo Panigale arrivava a Jerez convinta di potersela giocare per la vittoria, ma alla fine ha dovuto accontentarsi delle posizioni di rincalzo. Dovi ha provato negli ultimi due giri a strappare il podio a Vinales, ma alla fine ha dovuto alzare bandiera bianca. Dietro di lui Danilo Petrucci, ancora una volta poco incisivo e mai in lotta per la top 3. Un buon 6° posto per Valentino Rossi, che dopo un sabato da incubo può sorridere per la bella rimonta e per una classifica che rimane abbastanza confortante, visto che il Dottore è al quarto posto nel mondiale a - 9 da Marquez. In ogni caso è stata una gara deludente per i colori italiani, che hanno dovuto rimanere negli scarichi del terzetto spagnolo.

Un pizzico di delusione, sicuramente, anche per Franco Morbidelli, che era partito forte dalla seconda casella, ma è poi crollato fino al 7° posto finale, davanti alla Honda LCR di Crutchlow. Sfortunatissimo invece il poleman Fabio Quartararo, costretto a dare forfait per un problema tecnico a 12 giri dalla fine, quando era in piena lotta per il podio. Giornata nera anche per l'altro rookie, Francesco Bagnaia, finito a terra con la sua Ducati Pramac dopo appena 6 giri. Sconsolante anche il 12° posto finale di Jorge Lorenzo, che era arrivato a Jerez con ben altre ambizioni, ma che ha dimostrato di essere ancora lontanissimo da una piena confidenza con la sua RC213V.

Il mondiale ripartirà tra due settimane a Le Mans con una classifica cortissima, che vede quattro piloti in appena nove punti.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments