MotoGP, sorpasso Marquez ad Aragon

Lorenzo è secondo, Rossi quarto. Ducati a due facce

  • A
  • A
  • A

Marc Marquez rompe l'egemonia Yamaha ad Aragon e nelle libere 3 della MotoGP si mette davanti a tutti con il miglior tempo di 1'47"380. Il dominatore Lorenzo (Yamaha) è secondo nella classifica di combinata a poco più di un decimo, seguito da Pedrosa e Rossi. Turno agrodolce per la Ducati: Iannone quinto, Dovizioso non fa meglio di undicesimo e sarà costretto al Q1. Davanti a lui anche Crutchlow, Smith, Pol Espargaro, Vinales e Aleix Espargaro.

Dopo aver sofferto le M1, Marquez e Pedrosa hanno colmato lo svantaggio dato dal non aver provato qui a inizio mese come la Yamaha e si sono rifatti sotto. Oltretutto Lorenzo non è riuscito a migliorare il suo tempo di venerdì (unico dei big, ma come diversi altri). Al contrario, Rossi ha tolto ben mezzo secondo al suo crono il che fa ben sperare per domenica. Nulla di nuovo, insomma, sotto il sole spagnolo, con i "fantastici 4" che promettono battaglia sia per la pole, sia per la gara. Messi da parte esperimenti tecnici vari, adesso si farà sul serio. Alle loro spalle regna il caos, con tanti protagonisti in lotta per la quinta piazza, ma difficilmente con un ritmo da podio. Salvo sorprese, anche del meteo. Compresi quelli Ducati, a parte le qualifiche, dove possono sfruttare il vantaggio di una gomma più morbida. La conferma arriva da Petrucci ed Hernandez, fuori dal Q2 come un Dovizioso un po' in difficoltà. Dopo un buon inizio di weekend, l'Aprilia fa il gambero, con Bautista e Bradl più in difficoltà rispetto alle prime uscite. La sessione è stata caratterizzata da numerose scivolate, tutte senza conseguenze, tra cui quelle di Vinales, Smith, Baz (nessun crono per lui) e Miller.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments