MotoGP, Rossi: "Vinales compagno? Sarà dura lo stesso"

Valentino il prossimo anno saluta Lorenzo, ma in Yamaha avrà comunque un piccolo talento: "Ha un grande potenziale. Mugello? Pista magica"

Rossi, Lapresse

Fuori Jorge Lorenzo, dentro Maverick Vinales. Porte girevoli in Yamaha, ma Valentino Rossi sa già che dovrà confrontarsi comunque con un pilota molto forte. "Sarà tosta, avrò un compagno di scuderia giovane con un grande potenziale - afferma il Dottore alla vigilia del Gp d'Italia, sesto appuntamento del Mondiale della MotoGP -. Il Mugello è una pista speciale, uno dei circuiti più belli. Spero di essere più competitivo rispetto agli ultimi anni".

"L'alternativa a Vinales era Pedrosa? Con Dani mi sarebbe andata meglio perché è un pilota che ha già espresso il suo potenziale, Maverick invece deve ancora dimostrare tutto - aggiunge Rossi nel post conferenza -. Da una parte sono preoccupato perché so che sarà un altro compagno molto forte, dall'altra però sono contento perché il team resterà davvero competitivo". Ad ogni modo, non avere più Lorenzo nel box potrebbe essere un vantaggio per il Dottore: "Jorge è un gran pilota, è difficile per tutti convivere con lui - aggiunge Vale -. L'anno prossimo sarà con Dovizioso, è la scelta più logica in Ducati. Cercheranno di non darsi fastidio". Al Mugello il fenomeno di Tavullia cercherà un risultato migliore rispetto alle ultime stagioni: "Non sono stato veloce a sufficienza per lottare per la vittoria, nemmeno nelle qualifiche - ricorda Rossi -. Quest'anno dobbiamo lavorare meglio sin dal venerdì, perché questa è una delle gare più belle con un'atmosfera strepitosa. Intanto speriamo migliori il meteo".

TAGS:
MotoGp
Rossi
Mugello
Yamaha