Ducati, svelata la Desmo16 GP di Iannone e Dovizioso

Rosso fluo e tanto bianco: per prendere il volo ci sono quattro ali

  • A
  • A
  • A

Rosso fluo e molto bianco: ecco la livrea della Ducati Desmo16 GP per il prossimo Mondiale di MotoGP. Sulla moto di Dovizioso e Iannone confermate le quattro "alette" per cercare di prendere il volo in pista. Colorazione che piace moltissimo ai piloti: "E' bellissima, ora speriamo che sia anche veloce". Sulla carena anche il numero 90 per festeggiare il compleanno della casa di Borgo Panigale: "Ducati compie 90 anni e avere questo numero sulla Desmosedici è motivo di orgoglio", ha detto Domenicali.

"Questa nuovo moto è buona, mi aspetto molto dal 2016 perché arriviamo da un anno positivo. Stiamo percorrendo la strada giusta nel modo migliore", ha sottolineato Andrea Iannone. "Fa un certo effetto vedere la stagione 2015, siamo partiti nei nuovi test con una moto completamente nuova. Spero di stare ancora lì davanti, è il mio quarto anno con la Ducati e ci sono tutti i presupposti per essere competiti. I test sono andati benino, mancano quelli in Qatar, fondamentali per noi. Siamo consapevoli che è molto difficile perché i nostri avversari sono molto forti, ma noi siamo qua per vincere ed essere protagonisti in tutte le gare", ha commentato Andrea Dovizioso. L'ingegner Gigi Dall'Igna è il padre di questa ultima nata in casa Borgo Panigale. "Per le gomme - ha spiegato - c'è ancora qualcosa da sistemare, le abbiamo cambiate nel corso dell'anno e negli ultimi test erano diverse da quelle utilizzate nel 2015 e questo porta ad un riadattamento. Mi aspetto che nella prima parte di stagione ci sia un progressivo ambientamento. La Desmosedici Gp è un evoluzione che ci rende più tranquilli visto che lo scorso anno avevamo una moto con pochi chilometri, con qualche dubbio sull'affidabilità della stessa. Nei prossimi test di Qatar riusciremo a sistemare le lacune avvertite durante Phillip Island".