MotoGP: Vinales rinnova con la Yamaha, attesa per Rossi

Nuovo contratto sino al termine del 2022: "Vogliamo il Mondiale"

  • A
  • A
  • A

La Yamaha ha deciso di puntare ancora su Maverick Vinales. A pochi giorni dai primi test stagionali della MotoGP, il pilota spagnolo ha rinnovato il contratto sino al 2022 dopo essere arrivato nel team di Iwata ormai quattro anni fa e aver collezionato 6 vittorie, 19 podi e 9 pole, che gli sono valsi il terzo posto nel campionato 2017 e in quello 2019.. Ora si attende di conoscere il destino di Valentino Rossi, pure lui in scadenza.

"Per me è stato molto importante fare questo annuncio prima dell'inizio della stagione, perché sono molto motivato e voglio essere in grado di concentrarmi completamente sulla stagione 2020. La Yamaha è come una famiglia. Il nostro obiettivo principale è, come sempre, vincere il Mondiale e cercare di riportare Yamaha al primo posto. Farò del mio meglio. Grazie alla Yamaha per la fiducia dimostratami, cresceremo molto velocemente", le parole di Vinales.

"Abbiamo portato Maverick nel team Factory nel 2017, sapendo che è un talento speciale - le parole di Lin Jarvin, managing director di Yamaha Motor Racing - . È fortemente motivato ed è sempre pronto a dare il massimo. Prevediamo un futuro molto brillante per lui alla Yamaha. La decisione di Maverick di firmare per altri due anni dimostra la forza del nostro reciproco apprezzamento e sottolinea la convinzione condivisa che insieme possiamo sfidare per il titolo del campionato mondiale MotoGP". 

Chi sarà il suo compagno dio team, però, non è ancora dato sapersi. Tutto ruota attorno alla decisione di Rossi. La sua intenzione è quella di capire come inizierà la nuova stagione. Se le indicazioni saranno positive, allora Valentino potrebbe continuare con la stessa squadra per un altro anno o due. Altrimenti potrebbe dire addio alle corse e lasciare il posto al talentino Fabio Quartararo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments