MOTOGP STIRIA

MotoGP Stiria: paura per Savadori e Pedrosa, moto in fiamme

L'Aprila di Savadori centra la KTM di Pedrosa e le due moto vengono avvolte dalle fiamme. Bandiera rossa e gara sospesa

  • A
  • A
  • A

Attimi di paura nei primi giri del GP di Stiria, decima tappa stagionale della MotoGP. Dopo pochi giri dal via la gara è stata interrotta con bandiera rossa per l'incidente accorso tra Lorenzo Savadori in Aprilia e Daniel Pedrosa, wild card in KTM. Le due moto, subito dopo la caduta, sono state avvolte dalle fiamme con immagini che ricordano l'incidente dell'anno scorso di Vinales. L'incidente sarebbe stato causato da una prima scivolata di Pedrosa, con l'Aprilia accorrente di Savadori che l'ha centrata causando l'esplosione.

Tanta paura, ma con sospiro di sollievo finale. Le due moto, avvolte dalle fiamme, hanno fatto temere il peggio, ma entrambi i piloti sembrerebbero essere usciti indenni dall'incidente. Ad avere la peggio tra i due sembrerebbe essere Savadori, uscito dalla pista in barella, ma poi sedutosi tranquillamente al muretto nonostante lo choc del momento. Il pilota italiano, trasportato al centro medico, è stato dichiarato "fit" nonostante una contusione al piede destro che non avrebbe però destato preoccupazione. Rientrato ai box Aprilia ha deciso di non far tornare in griglia Savadori, Pedrosa invece ha preso nuovamente parte alla gara.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments