A VERONA

MotoGP, presentato il team WithU Yamaha RNF con Dovizioso e Darryn Binder

Stesse moto, le M1, ma piloti diversi dopo l'addio di Rossi e la promozione di Morbidelli. Il forlivese: "Sono davvero pronto"
 

  • A
  • A
  • A

E' stato presentato al Teatro Filarmonico di Verona, nella città di Giulietta e Romeo, il nuovo team RNF Racing nato dalle ceneri di quello SRT, che lo scorso anno schierava Rossi e Morbidelli in MotoGP con i colori Petronas. Rispetto al 2021, la squadra utilizzerà ancora le M1 fornite dalla Yamaha, ma avrà uno sponsor principale diverso, WithU, e due nuovi piloti. Al posto di Valentino ci sarà il sudafricano proveniente dalla Moto3, Darryn Binder (che raggiunge così il fratello maggiore Brad con la Ktm), mentre il rientrante Andrea Dovizioso torna a disputare una stagione completa dopo aver sostituito proprio Morbidelli nel finale del campionato passato.

Vedi anche Miller positivo al Covid, rinviata la presentazione Ducati Motogp Miller positivo al Covid, rinviata la presentazione Ducati

Il forlivese sarà la prima guida della formazione malese di Razlan Razali e spera di essersi tolto di dosso la ruggine del periodo sabbatico successivo alla separazione dalla Ducati, correndo gli ultimi GP del 2021.

"Sono davvero pronto per questa stagione. Mi sto allenando molto in palestra e sto facendo tanto motocross. Ho

rimosso la piastra sulla clavicola all'inizio di dicembre per sentirmi meglio e affrontare la nuova stagione nel migliore dei modi. Tutto procede bene. Sono felice di iniziare questa stagione completa dopo le cinque gare di test che ho potuto fare l'anno scorso, un’opportunità molto importante, dato che la Yamaha è una moto molto diversa da quella che ho usato nelle ultime otto stagioni MotoGP. Sono convinto che questo mi aiuterà molto ad affrontare meglio i test e le gare del 2022, ho più informazioni sulla moto, sugli ingegneri e sul team in generale. La nuova livrea del WithU Yamaha RNF MotoGP Team è molto bella e completa un quadro generale che mi stimola e mi motiva; non vedo l’ora di scendere in pista per i test in Malesia. Negli ultimi due anni non abbiamo potuto correre lì, quindi sono davvero felice di tornare a Sepang", ha detto "Dovi".

C'è tanta curiosità anche per il debutto di Binder, uno considerato molto aggressivo nella classe minore, che dovrà adattarsi alla categoria regina: "I colori della mia nuova moto sono semplicemente stupendi! La livrea, i programmi, i nuovi stimoli e le sfide generano entusiasmo e grande voglia di scendere in pista e affrontare la nuova stagione, preceduta da questa emozionante presentazione. Non è un sogno, è tutto vero e non vedo l'ora che arrivi la prima gara. Sarà fantastico, sono molto, molto eccitato per il mio debutto in MotoGP! Il nostro obiettivo è solo quello di procedere passo dopo passo. Ovviamente è un grande salto dalla Moto3 alla MotoGP e voglio affrontarlo per gradi, ma voglio puntare a salire più in alto che posso. Non voglio fare nulla di esagerato o folle, ma piuttosto fare un passo alla volta e salire lentamente, ma inesorabilmente. Sono davvero entusiasta di questa situazione e di quello che mi sta accadendo, e non vedo l'ora che arrivi il test di Sepang".

La squadra sarà impegnata anche in MotoE con Niccolò Canepa e Bradley Smith.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti