MotoGP e Superbike, Ezpeleta: "Ne usciremo più forti di prima"

Il numero uno della Dorna scrive una lunga lettera al mondo delle due ruote e ai suoi appassionati

  • A
  • A
  • A

"Ora più che mai dobbiamo essere consapevoli delle nostre responsabilità e sostenerci a vicenda, seguendo le restrizioni e le raccomandazioni delle autorità a beneficio di tutti noi". E' uno dei passaggi della lettera aperta che Carmelo Ezpeleta, l'ad della Dorna, la società che gestisce la MotoGP e la Superbike, ha mandato a tutto il circus delle due ruote. Ezpeleta ha preso lo spunto dal weekend del GP di Thailandia che era in programma da oggi sul circuito di Buriram e che invece è saltato a causa della pandemia da coronavirus. Ai piloti, ai tecnici, agli appassionati, il dirigente spagnolo scrive che "questo virus ha impedito al mondo di girare per un periodo di tempo indefinito, ma siamo sicuri che torneremo alla nostra vita quotidiana e ne usciremo ancora piu' forti di prima. È una pausa provvisoria e voglio inviare a tutti un messaggio di fiducia e calma in questa situazione".

Vedi anche MotoGP, causa coronavirus slitta anche la gara in Argentina Motogp MotoGP, causa coronavirus slitta anche la gara in Argentina Dopo i rinvii e i cambiamenti di calendario già annunciati, ha sottolineato Ezpeleta "ora dobbiamo tenerci aggiornati su ogni dettaglio dell'evoluzione di questa pandemia e delle politiche del governo, con l'obiettivo di mantenere il massimo numero di eventi. Questo è il nostro obiettivo principale a partire da oggi".

E conclude dicendo che "alla Dorna stiamo lavorando per garantire che questa crisi lasci la famiglia MotoGP e tutti i nostri paddock con una sola conseguenza, quella di un calendario modificato".

Vedi anche Vale Rossi dà una mano alla sua terra con "un generoso contributo" Motogp Vale Rossi dà una mano alla sua terra con "un generoso contributo"