GP LOSAIL

Moto2 Qatar: Roberts al top, ok Bezzecchi-Marini

Il pilota statunitense chiude davanti a tutti, quattro italiani in top 10

di
  • A
  • A
  • A

La Moto2 prende il via sotto il segno di Joe Roberts. Il pilota americano, in sella alla Kalex del team American Racing, chiude con 1’58’’421 registrando così il miglior tempo nelle prime sessioni di libere nel GP del Qatar. A Losail ottima prestazione anche degli italiani Marco Bezzecchi (+0''248) e Luca Marini (+0''338), in top 10 anche Enea Bastianini, che ha ottenuto l'ottavo tempo, e Nicolò Bulega, col nono crono.

Con la MotoGP ferma a causa del coronavirus che ha provocato la cancellazione della prima tappa in Qatar, la Moto2 è la classe regina in avvio di Motomondiale 2020. Le emozioni, già dalle libere, non tardano ad arrivare e a spuntarla ci pensa l'americano Joe Roberts che registra un tempo irraggiungibile per gli avversari. Marco Bezzecchi e Luca Marini provano a fare la voce grossa, ma solo qualche decimo di distacco li costringe ad accontentarsi del secondo e terzo miglior tempo. Per buona parte della sessione a condurre ci aveva pensato Augusto Fernandez, poi una brutta caduta lo ha relegato al sesto tempo (+0''653). Problemi anche per Thomas Luthi che, dopo aver chiuso col miglior tempo le Libere 1, scivola all'undicesima posizione (+0''747) non riuscendo a migliorare il proprio tempo.

Buone prestazioni anche da parte dell'ottavo Enea Bastianini (+0''693) ed il nono Bulega (+0''715). Per Bastianini anche una piccola beffa dato che l'organizzazione di gara gli ha annullato un giro che lo vedeva ben lanciato. Inizia bene anche l'esperienza in Moto2 di Aron Canet, vicecampione del mondo Moto3 2019, che ottiene il 14° crono che gli permette, ad oggi, di accedere alla Q2.

Primo tra gli esclusi sarebbe Lorenzo Baldassarri (+0''816), seguito dal 17° tempo di Fabio Di Giannantonio (+0''863). Libere da dimenticare per Simone Corsi (23° a +1''418) e Stefano Manzi (25° a +1''705). Male al debutto il campione del mondo Moto3 2019 Lorenzo Dalla Porta: il pilota italiano non riesce ad andare oltre il 28° tempo chiudendo con un distacco di quasi tre secondi dal primatista Roberts.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments