MOTOGP GRAN BRETAGNA

Libere MotoGP Silverstone, Quartararo: "La pausa si sente, è stato difficile". Mir: "Possiamo fare bene"

Il francese si è poi espresso ancora una volta sulla penalità da scontare in gara

  • A
  • A
  • A

La prima giornata di prove libere di MotoGP in Gran Bretagna, sul circuito di Silverstone, si chiude con il miglior tempo davanti a tutti di Fabio Quartararo. Il francese, che in gara dovrà scontare un long lap penalty a causa dell'incidente di Assen con Espargarò, ha avuto qualche difficoltà al mattino e poi si è ritrovato davanti in FP2: "La giornata è finita bene, ma al mattino ho fatto tanta fatica perché non capivo come frenare e andare sulle curve. Cinque settimane di pausa si sentono, ho avuto anche problemi alla spalla che non mi hanno permesso di allenarmi. Ma alla fine la giornata è andata bene".

Sul long lap comminatogli Quartararo è stato molto critico: "Non è difficile nella dinamica, ma è comunque tempo perso. Lo provo per tenerlo in mente di farlo bene, di non fare nulla di strano domenica che potrebbe farmi cadere. Spero che abbiano capito l'errore di avermi dato questa penalità, nella prima parte della stagione non hanno di certo gestito bene la situazione".

Secondo tempo della sessione per Joan Mir e la sua Suzuki: "Mi sento molto bene, fare giornate come queste rende di certo il lavoro più semplice. Sembra che questa pista sia buona per la nostra moto, abbiamo migliorato il pacchetto e vedremo cosa ne uscirà fuori. Se facciamo un buon giro il passo gara sarà buono, se continuiamo così possiamo fare bene. Il team sta facendo un buon lavoro nonostante la situazione non facile, è stato difficile gestire tutto quello che è successo ma il nostro obiettivo è fare risultati per dare maggior armonia al gruppo. Futuro? Vado in F1 (scherza, ndr). A dir la verità voglio rimanere concentrato su quello che devo fare, la strada è tracciata e ho fiducia per quello che sarà".

Sorprende ancora una volta Maverick Vinales, che in sella all'Aprilia chiude il venerdì di libere col terzo tempo: "Sono contento di questa giornata, mi sono trovato molto bene e sono felice perché mi trovo meglio di Assen. In sella a questa moto sono migliorato tanto, è cambiato il modo di affrontare la curva e lavorandoci sono riuscito a capire questa moto. Sono vicino alla perfezione e mi sto divertendo davvero tanto. Possiamo cominciare a sognare in ogni pista, ci siamo e vogliamo fare un passo avanti perché con la mentalità giusta e la disciplina possiamo far vedere a tutti quanto valiamo".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti