MOTOGP AUSTRIA

Libere GP Austria, Bastianini: "Buon ritmo, ho fiducia di poter fare bene"

Il pilota del team Gresini guarda con entusiasmo al lavoro fatto a Spielberg in vista della gara

  • A
  • A
  • A

Il venerdì di libere del GP d'Austria porta la firma dei motorizzati Ducati, con ben sette Desmosedici nelle prime dieci posizioni. A spiccare è anche Enea Bastianini, che ha concluso la giornata con l'ottavo tempo in combinata: "Sono contento, abbiamo messo in pista un buon ritmo sin da subito e con la soft sono veloce. È stato un buon inizio, la chicane è molto divertente anche se ieri passeggiando sembrava molto lenta e noiosa".

"Domani per stare nei 10 devo togliere qualche decimo al tempo perché le Ducati sono in forma e anche Quartararo lo è", ha detto il pilota del team Gresini.

Tanta soddisfazione anche per Luca Marini, che con la moto del team Mooney VR46 conquist il sesto tempo di giornata: "Un venerdì con molti dati da analizzare, considerato anche che abbiamo girato in diverse condizioni, un aspetto molto utile. Sono abbastanza soddisfatto del time attack, ho fatto un buon giro, mentre sul passo gara ho fatto più fatica, soprattutto con la gomma da long run. Confrontiamo i nostri dati con gli altri piloti e lavoriamo per fare un altro step e confermarci in Q2“.

Bene anche il compagno di box Marco Bezzecchi, che lo segue col settimo tempo: "Sono contento del primo approccio alla pista e anche al nuovo tratto. Abbiamo fatto un buon lavoro dalle PL1 e siamo stati subito competitivi. Ci manca ancora qualcosa in staccata, un aspetto molto importante su questa pista, per poter abbassare il nostro passo sul long run. Per domani ci concentreremo sulla scelta della gomma per la gara, sarà cruciale“.

Diversa la situazione in casa Yamaha, con Franco Morbidelli che non va oltre il 17° tempo: "Sto bene e qui in Austria è sempre particolare, soprattutto per la chicane nuova. In generale devo essere più aggressivo qui, la moto vuole questo stile di guida e io ho lavorato tanto quest’anno per cercare di capire come guidarla. Ho provato sempre ad adattare la moto alle mie caratteristiche, ora abbiamo deciso di fermarci e cambiare, perché ora a doversi adattare è il pilota. Non deve essere più la moto a cambiare, ma devo essere io a cambiare il mio modo di guidare per stare bene in sella".

Diciottesimo crono per Andrea Dovizioso: "Questa mattina siamo partiti con un buon feeling. La pista era un po' difficile, ma mi sentivo bene. Nel pomeriggio abbiamo fatto un passo in termini di setup, che è stato positivo. Ma allo stesso tempo non sono riuscito a sfruttare tutto il potenziale, perché ho commesso molti errori nel mio giro più veloce e volevamo provare il setup, quindi non c'era tempo per provare la gomma anteriore dura. Sembra che questa sia l'opzione migliore in questo momento. Tutti sono veloci, ma penso che ci sia ancora molto lavoro da fare. Sono un po' più fiducioso rispetto alle altre piste e penso di poter fare un salto di qualità domani. Vediamo anche cosa faranno gli altri piloti”.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti