L'ANNUNCIO

Il Motomondiale torna in Portogallo: si correrà a Portimao il 22 novembre

Il round lusitano sarà quello conclusivo della stagione e rientra in calendario dopo otto anni dall'Estoril

  • A
  • A
  • A

Una nuova gara è stata aggiunta al calendario di questo difficile stagione 2020 della MotoGP. Fim, Irta e Dorna, infatti, hanno annunciato l'inserimento del GP del Portogallo, che si correrà dal 20 al 22 novembre sul tracciato di Portimao. Quella dell'Algarve sarà l'ultima prova del campionato. Sarà la prima volta che Portimao ospiterà il Motomondiale, dove già da qualche anno fa tappa la Superbike.

"Sono molto orgoglioso che il Motomondiale torni nel mio Paese dopo otto anni dall'ultimo Gran Premio che si svolse al Circuito do Estoril nel maggio del 2012. Desidero ringraziare calorosamente Dorna, l'Autódromo Internacional do Algarve e la Federazione Motociclistica del Portogallo per essere riusciti ad ottenere le condizioni necessarie per l'organizzazione della finale del Campionato del mondo FIM MotoGP™ 2020 che si terra' in Portogallo", ha dichiarato Jorge Viegas, presidente della Fim.

Vedi anche MotoGP: Marquez salta anche il GP d'Austria, il Mondiale è un miraggio Motogp MotoGP: Marquez salta anche il GP d'Austria, il Mondiale è un miraggio "È una grande novità per noi, abbiamo firmato un accordo nel 2017 con Portimao perché diventasse un circuito di riserva per qualsiasi tipo di cancellazione e siamo stati in contatto con loro per tutto questo tempo. Siamo stati a Portimao con la Superbike e pensiamo che sia una possibilità straordinaria per noi; nell'accordo è prevista la possibilità di riasfaltare la pista dopo il Round della Superbike. Quando l'abbiamo detto ai piloti erano entusiasti perché hanno visto la pista in TV, ma noi non ci siamo mai stati", gli ha fatto eco Carmelo Ezpeleta, amministratore delegato di Dorna Sports.

Con l'aggiunta di Portimao, sono saliti a 15 i GP della stagione, 14 per la classe MotoGP, che non ha corso in Qatar.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments