MOTOGP

Guaio Ducati, Miller operato per sindrome compartimentale

L'australiano si è sottoposto a un intervento al braccio destro. "A Portimao correrò, ma non sarò al 100%"

  • A
  • A
  • A

I due noni posti che hanno aperto la stagione di Jack Miller e della Ducati in Qatar sono stati una delusione. Ma dietro a un risultato ben al di sotto delle aspettative, è emerso un problema fisico accusato dal pilota australiano. Miller, infatti, è stato rallentato dall'ormai classica sindrome compartimentale al braccio destro e per questo è stato operato a Barcellona al rientro da Doha.

Vedi anche  Pramac cliente... difficile per le Ducati ufficiali, Yamaha Petronas "desaparecida"... Motogp  Pramac cliente... difficile per le Ducati ufficiali, Yamaha Petronas "desaparecida"... Visitato aall’Ospedale Universitario Dexeus di Barcellona dal dottor Xavier Mir, e dopo aver effettuato una risonanza a riposo e una sotto sforzo, è stato deciso che era necessario eseguire subito l’intervento chirurgico per riportare l’attività vascolare e nervosa dell’avambraccio alla normalità. Il suo rientro in pista è previsto già a partire dal prossimo GP del Portogallo a Portimão, fra una decina giorni.

Vedi anche Le pagelle del GP di Doha: Quartararo e le "altre" Ducati danno spettacolo Motogp Le pagelle del GP di Doha: Quartararo e le "altre" Ducati danno spettacolo “L’operazione è stata breve ed è andata molto bene. Non vedo l’ora di iniziare la riabilitazione: mancano dieci giorni al prossimo Gran Premio a Portimão e, se le fasi del recupero procederanno normalmente, potrò tornare in pista già in Portogallo anche se non sarò ancora al 100% della mia forma fisica. Voglio ringraziare il dottor Mir e tutto il suo staff dell’Ospedale Dexeus per la loro disponibilità e per le loro cure”, ha detto Miller.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments