Si muove Raiola, si riaccende l'affare Milan-Ibrahimovic

L'agente a Milano incontrerà Leonardo e Maldini

  • A
  • A
  • A

Si muove Mino Raiola e il fatto non può passare inosservato. Il procuratore è a Milano e, c'è da scommetterci, che non sarà un viaggio di piacere. Ufficialmente in Italia per l'operazione di Bonaventura, ma l'occasione è ghiotta anche per riaprire i discorsi su Zlatan Ibrahimovic con la dirigenza rossonera. Un blitz per parlare con Leonardo e Maldini e iniziare a intavolare una trattativa vera e propria.

Il mercato di gennaio è ancora lontano, ma il tempo stringe perché l'attaccante svedese vuole prendere una decisione definitiva sul suo futuro entro la fine della settimana prossima. Dead line fissata per il 25 novembre e tocca al potente agente capire le reali intenzioni del Milan. Non c'è più il Real Madrid che ha fatto sapere di non essere più interessato, mentre i Los Angeles Galaxy difficilmente riusciranno a soddisfare le richieste economiche dello svedese il quale, per restare in Mls, ha chiesto il triplo dell'ingaggio. L'obiettivo è quello di liberarsi a costo zero per poi scegliere la destinazione più gradita che, in questo momento, è il Milan.

In caso di risposte positive da Leonardo e Maldini, Raiola è pronto a volare a Los Angeles per chiudere con la franchigia statunitense, ormai quasi rassegnata a perdere la sua stella. I rossoneri, però, dovranno garantire a Ibra un contratto di un anno e mezzo e almeno cinque-sei milioni di ingaggio. Un'operazione sul lungo periodo e non i soli sei mesi fino al termine della stagione come inizialmente ipotizzato dalla società di via Aldo Rossi. La prossima settimana sarà quella decisiva per capire se il ritorno del bomber svedese a Milano sarà veramente possibile.



Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments