Spalletti: "Elsha si era un po' perso, ma Roma gli farà bene"

Il tecnico giallorosso apre le porte a Parades: "Mi hanno parlato molto bene di lui"

El Shaarawy e Perotti (LaPresse), Foto Lapresse

A margine dell'incontro arbitri-allenatori all'Olimpico, Spalletti ha parlato dei nuovi arrivati, Perotti ed El Shaarawy. "Perotti è già un giocatore maturo e ha fatto più stagioni di qualità - ha spiegato - Stephan si era un po' perso, ma è un ragazzo che deve ancora formarsi e l'ambiente di Roma sicuramente gli farà trovare una scorciatoia perché non ti permette di far passare troppo tempo". Porte aperte a Paredes: "Me ne hanno parlato bene".

Spalletti è anche tornato sulla gara vinta sudando le proverbiali sette camicie con la Samp: "Ho avuto la fortuna di rivederla la partita e qualcosa mi è parso migliore, ma dobbiamo essere più bravi soprattutto a fare squadra corta. Io non risollevo niente, sono i giocatori che devono risollevarla, ma è chiaro che una squadra come la Roma deve fare bene, portiamo il nostro nome in giro per il mondo".

Una battuta anche sul big match Juve-Napoli. "Sono due squadre che esprimono organizzazione e che ti pressano alte. Il Napoli ti sta un po' più addosso e rischia anche qualcosa di più, ma non ti dà tempo di ragionare e spesso ti obbliga a sbagliare - il pensiero del tecnico giallorosso -. Quanto è distante la Roma? Ho avuto la fortuna di rivedere la partita e qualcosa mi è parso migliore, ma dobbiamo essere più bravi soprattutto a giocare corti perché altrimenti diventa difficile completarsi tra i reparti".

SPALLETTI: "ARBITRI? A VOLTE ESAGERO"

Luciano Spalletti ha parlato del suo rapporto con i direttori di gara: "Ogni tanto faccio un po' di confusione, vado un po' sopra le linee con gli arbitri, mi devo limitare. Qualche volta, come durante la partita col Sassuolo, devo stare più attento. Le situazioni e le tensioni del campo ti costringono ad andare un po' sopra le righe, ma questo non deve succedere. Ci ho ripensato, ieri sono stato piu' bravo e mi sono limitato nelle reazioni sugli episodi. Del resto noi abbiamo gli assistenti di linea piu' bravi del mondo per non parlare degli arbitri, con Rizzoli che ha arbitrato la finale del Mondiale".

TAGS:
Roma
Spalletti
El shaarawy
Perotti
Paredes