RINFORZO GIALLOROSSO

Roma, Oliveira si presenta: "Volevo una nuova sfida e voglio restare a lungo"

"Qualificazione ai Mondiali? Il Portogallo ha le carte in regola per battere l'Italia"

  • A
  • A
  • A

Sergio Oliveira è appena arrivato a Roma, ma ha già le idee chiare sulla sua nuova avventura in Serie A e non solo. "Ho 29 anni, ho già dimostrato il mio valore nel calcio - ha spiegato il neo acquisto giallorosso -. Arrivo in un'età matura in cui sento anche la responsabilità di aiutare la Roma". "Avevo voglia di una nuova sfida, di una nuova esperienza - ha aggiunto -. Non ho paura di venire a Roma in prestito". Poi sulla possibile sfida con l'Italia per il pass ai Mondiali: "Il Portogallo ha le carte per battere gli Azzurri".

oliveira
twitter

Vedi anche Roma, ufficiale l'acquisto di Sergio Oliveira in prestito dal Porto roma Roma, ufficiale l'acquisto di Sergio Oliveira in prestito dal Porto

"Per meritarmi la conferma devo fare bene in campo, in allenamento e in partita, per restare qui a lungo - ha proseguito Oliveira -. Il modo migliore e' dimostrarlo per iniziare a vincere le partite". "La Roma puo' raggiungere i suoi obiettivi. È bene pensare partita dopo partita - ha aggiunto -. Dobbiamo assumerci questa responsabilita', avere questa mentalita' vincente. Non sentire le pressioni che ci arrivano dall'esterno". "Sono molto grato al Porto e al suo allenatore, per avermi fatto crescere molto e avermi portato a questi livelli - ha continuato Oliveira -. Venivamo da un periodo di cinque anni insieme. Quella ultima e' stata la mia stagione migliore".

Poi qualche considerazione sul connazionale Mourinho: "E' abituato a vincere, a giocare sempre con grandi calciatori. La Roma ha grandi calciatori, giocatori di personalita', io mi sento uno in piu' con il compito di aiutare per crescere e raggiungere i nostri obiettivi". Oliveira e' specialista nei calci piazzati: "Li calcio molto spesso, ma questa e' una decisione che spettera' al mister. La Roma ha gia' due specialisti come Pellegrini e Veretout. Prendere la palla per calciare un rigore significa sempre assumersi una responsabilità".

Infine la stoccata all'Italia in vista dei playoff per la qualificazione a Qatar 2022. "Il mio obiettivo e' quello di tornare in nazionale. Il selezionatore lo sa - ha spiegato Oliveira -. Il Portogallo deve vincere la prima partita, poi forse affrontare l'Italia e ha tutte le carte in regola per giocare il prossimo mondiale". 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti