A OLTRANZA

Napoli-Insigne, si tratta il rinnovo: possibile stipendio legato alla Champions

De Laurentiis ha incontrato l'agente del giocatore in scadenza nel 2022. Sul piatto due proposte legate ai risultati

  • A
  • A
  • A

Il Napoli che vola in campionato è inciampato nello Spartak Mosca in Europa League, ma dalle parti di Castel Volturno - fuori dal campo - l'argomento scottante riguarda sempre il rinnovo di capitan Lorenzo Insigne. I discorsi tra le parti vanno avanti da mesi, ma una svolta è attesa per forza di cose entro la fine 2020. L'ultima mossa del Napoli sono due proposte: una più ricca in caso di qualificazione alla prossima Champions, una meno se l'obiettivo non dovesse essere centrato.

A riportarlo è Repubblica che fa seguito alle recenti dichiarazioni del ds Giuntoli su un moderato ottimismo circa l'esito della trattativa. Se nei mesi estivi il clima tra le parti era tutt'altro che disteso, se ancora non si può parlare di fumata bianca la situazione in cui si trovano ora Napoli e Insigne è più serena e la firma sul rinnovo di contratto è più vicina.

Non si può parlare ancora di dettagli perché la distanza tra domanda e offerta non è ancora così sottile, ma quanto meno si è tornato a discutere al tavolo e cercare soluzioni che possano soddisfare sia le richieste del giocatore che le necessità della società di far fronte anche a un periodo economico difficile. L'agente di Insigne e De Laurentiis si sono incontrati, ma la riunione vera e propria è stata fissata per la prima settimana di ottobre a Roma.

Il nuovo stipendio potrebbe essere legato alla partecipazione o meno alla Champions, con una parte variabile più consistente legata ai risultati. Insigne, dal canto suo, sa che dovrà in qualche modo intaccare il suo attuale stipendio da 4,5 milioni a stagione, perché la parola d'ordine in casa azzurra, oggi, è "austerity".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments