L'ARRIVO

Napoli, inizia l'era Conte: giornata a Castel Volturno per pianificare la rinascita azzurra

Il tecnico salentino è stato accolto in città dal ds Manna. Riunione in vista per la strategia di mercato da Buongiorno a Lukaku

  • A
  • A
  • A

L'avventura di Antonio Conte come nuovo allenatore del Napoli è ufficialmente partita. Il tecnico è atterrato a Capodichino in mattinata con un volo proveniente da Torino e, accompagnato dal ds Manna e da Lele Oriali, si è diretto in città. Dopo aver pranzato in albergo con alcuni membri dello staff, si è recato al centro tecnico e di allenamento della squadra da dove è uscito attorno alle 20. Ha avuto una conversazione con il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis e con l'ad del club Andrea Chiavelli. Prima di salire sul Van, che lo ha condotto al training center, ha anche salutato, a distanza, i suoi sostenitori. L'ex tecnico di Juve e Inter si è messo subito al lavoro con la dirigenza e i suoi collaboratori per pianificare la nuova stagione dopo aver visitato le strutture di Castel Volturno. Sul piatto le strategie di mercato.

Una giornata lunga, anzi lunghissima la prima di Antonio Conte a Napoli, tra presente e futuro. Nell'incontro con Manna, infatti, il neo tecnico azzurro ha gettato le basi per la squadra che si ritroverà a dirigere in raduno. E proprio del raduno ha avuto modo di parlare col ds, col tecnico che ha già preparato un lavoro intenso a cui sottoporre i suoi giocatori. Ma quali?

Diversi saranno i rinforzi previsti e voluti da Conte, in ogni reparto. In attesa di capire la situazione in uscita di giocatori importanti come Osimhen, puntando al rinnovo del contratto di Kvaratskhelia - che allontana Chiesa -, sono diversi i profili che il ds Manna e il nuovo tecnico del Napoli valuteranno in sede di campagna acquisti.

Partendo dalla difesa, il profilo preferito da Conte è quello di Buongiorno a cui il tecnico ha ribadito la propria stima in un incontro (casuale?) a Torino nei giorni scorsi. Per imbastire una trattativa vera e propria con il giocatore, dopo l'eventuale ok dei granata, bisognerà attendere la fine dell'Europeo per il difensore, anche se l'esborso non sarà contenuto. Per questo motivo la soluzione Hermoso, difensore svincolato dall'Atletico Madrid, resta in piedi, con Neuhen Perez dell'Udinese slegato da entrambe le situazioni.

A centrocampo la situazione è piuttosto chiara, c'è da riempire il vuoto lasciato da Zielinski. Folorunsho sarà valutato in ritiro da Conte, che vorrebbe Hojbjerg. A livello di priorità siamo un gradino sotto rispetto a difesa e attacco, soprattutto in base alle tempistiche dell'addio a Osimhen. Il nigeriano, come Simeone, non faranno parte del nuovo progetto tecnico, ma prima di avallare definitivamente i saluti il Napoli vuole essere sicuro di trovare l'accordo per un ricambio all'altezza. Conte vorrebbe Lukaku e Lukaku vorrebbe Conte, a prescindere dalle richieste elevate dal Chelsea e dall'abbozzata concorrenza del Milan. I rinforzi però dovranno essere almeno due.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti