Inter, Roma e Napoli: tutti a caccia di Deulofeu

L'esterno del Barcellona è l'ideale per risolvere i problemi di organico di Spalletti, Sarri e Di Francesco. I blaugrana aprono alla cessione, ma...

  • A
  • A
  • A

Rieccolo. Spuntato dalle ceneri si quattro mesi in blaugrana andati un po' così. Male, per dirla com'è. Gerard Deulofeu è pronto a tornare in Italia. Dove non è dato saperlo, ma all'improvviso è finito nel mirino di mezza Serie A. Dall'Inter al Napoli, passando per la Roma. Con una sola certezza: il Barcellona non lo vuole più. Sulla questione sono state sufficientemente chiare le parole di Guillermo Amor, responsabile delle relazioni istituzionali e sportive del Barcellona, a BeIN Sports: "Ci sono molti giocatori in rosa: alcuni rientrano nei piani, altri no. Deulofeu al momento è tra questi e dovrà aspettare la sua occasione. Per capire al meglio quale sarà il suo futuro dovremo aspettare i prossimi giorni". Come dire che in Catalogna aspettano serenamente la miglior offerta.

Già, ma quanto? I blaugrana, al netto di una clausola rescissoria di poco superiore ai 20 milioni, valutano il giocatore 15 milioni circa e sono disposti a trattarne il prestito. Con obbligo di riscatto, però, e qui c'è il vero nodo da sciogliere. L'Inter, ad esempio, che sullo spagnolo sta facendo più di un pensierino e ha già avviato contatti significativi con il suo agente Gines Carvajal, non può spingersi oltre un prestito con diritto di riscatto. Il Barcellona, dal canto suo, può anche prendere in considerazione l'offerta dei nerazzurri ma vuole e ha chiesto una opzione sul possibile e futuro acquisto di Skriniar. Opzione che l'Inter non ha alcuna intenzione di concedere.

Tanto basta a tenere in stallo l'operazione nonostante il gradimento di Deulofeu al trasferimento a Milano, città che conosce e in cui, con i colori rossoneri, si è trovato bene. Non solo Inter, però, perché Deu piace anche al Napoli, che lo prenderà in seria considerazione in caso di fallimento dell'affare Verdi - ma non è detto che non possa essere regalato in ogni caso a Sarri, ndr - e alla Roma, alla ricerca, ormai costante di un giocatore in grado di far dimenticare Salah. A Roma erano convinti di aver tappato la falla con Defrel e Schick. In realtà le ultime partite hanno evidenziato un problema non da poco nel ruolo di esterno offensivo. I giallorossi, alla voce Deulofeu, stanno però più o meno come l'Inter: prestito con diritto di riscatto o niente.

Sullo sfondo c'è anche il Siviglia, dove Deulofeu ritroverebbe Montella, il tecnico che lo ha maggiormente valorizzato e gli ha in qualche modo aperto le porte della nazionale spagnola. Eccolo il punto, la nazionale. Deu vuole i Mondiali. Vuole provarci almeno e vuole fare il possibile per rientrare nei 23 della Roja in vista di Russia 2018. Per questo l'addio al Barcellona, scontato, e la ricerca di una squadra che gli conceda il giusto spazio. L'Italia lo chiama, resta da capire dove potrà trovare casa.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments