INTER

Lo scippo di Perisic e i no di Bastoni, Skriniar e Lautaro: l'Inter fa muro contro Conte

Il tecnico del Tottenham innamorato di molti suoi ex giocatori

  • A
  • A
  • A

Antonio Conte ci prova, l'Inter dove può gli sbarra la strada, con fermezza e particolare decisione. Dove può, si intende, con i giocatori di cui detiene il cartellino e può far valere la propria forza. Con chi, come con Perisic, si è trovata a giocare sul tavolo del rinnovo col contratto in scadenza, la storia - si sa - è andata altrimenti. Ma queste prime settimane di mercato sembrano vivere quasi quotidianamente di questo incontro-scontro tra l'ex allenatore nerazzurro e la dirigenza interista. Il tecnico del Tottenham, che un anno fa lasciò Milano non credendo più nel progetto societario - ritenendo così esaurito il proprio compito dopo la conquista dello scudetto - è rimasto tuttavia evidentemente molto "legato" ad alcuni suoi ex giocatori tanto da provare con insistenza a portarli nuovamente alla propria corte. Sinora ci è riuscito come detto solo con Perisic - a scadenza di contratto - ci ha provato però anche con Barella tempo fa, ci ha ritentato recentemente con Bastoni e Skriniar, ha sondato il terreno con Lautaro e ha accarezzato persino l'idea di inserirsi nella corsa per Lukaku in rotta con il Chelsea. Finora però in tutte queste ultime situazioni gli ha detto male, non solo per il muro con cui si è dovuto scontrare sul fronte societario ma anche per i no ricevuti dai suoi stessi ex giocatori.

© Getty Images

Indipendentemente da come andrà il mercato interista - da Dybala a Lukaku, da Asllani a Bellanova, da Bremer a Milenkovic passando per Mkhitaryan e Cambiaso, tanto per citare le principale trattative in entrata - il leitmotiv pare dunque essere questo: "caro Antonio, no grazie". Un'impressione, forse, ma comprovata dai fatti. Certo, il mercato è ancora lungo ma per quanto sinora visto da un lato nessuno dei giocatori contrattualizzati "cercati" ha ceduto di fronte alle lusinghe dell'ex tecnico - in realtà è anche vero che nessuno tra i nerazzurri "attenzionati" sul mercato, da Bastoni a Lautaro sino a Skriniar ha espresso la volontà di lasciare il club, tutt'altro - ma al momento il solo colpo riuscito all'ex tecnico interista tra i tanti provati è quello relativo a Perisic. Uno "sgarbo" - diciamo così - che evidentemente ha irrigidito ancor di più la dirigenza interista.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti