NUOVA ERA

Allenatore Lazio: aria d'addio per Inzaghi, c'è pronto Gattuso

L'incontro tra Lotito e il tecnico biancoceleste avverrà mercoledì. Proposto un biennale all'ex Milan e Napoli

  • A
  • A
  • A

Dopo cinque stagioni di successo, Lazio e Simone Inzaghi stanno per salutarsi. L'incontro tra il tecnico biancoceleste, per il quale il rinnovo sempre promesso non è mai arrivato, e il presidente Lotito si svolgerà mercoledì, ma sulla testa dell'allenatore soffiano venti d'addio. Secondo quanto filtra da Formello il sostituito sarebbe già stato individuato: Rino Gattuso, al quale verrà proposto un biennale. Altrimenti Mihajlovic.

Fino al termine dell'incontro con il presidente Lotito e la dirigenza, il condizionale resta d'obbligo, ma al momento rivedere Simone Inzaghi sulla panchina della Lazio nella prossima stagione sembra ragionevolmente più una speranza del tecnico che lo stato delle cose.

C'è Mihajlovic sullo sfondo, ma il vero favorito per prendere la guida della squadra biancoceleste è Rino Gattuso, fresco di addio - via Twitter - da parte del Napoli e di De Laurentiis. Con lui, pronto a firmare un biennale con opzione per una stagione ulteriore, la Lazio cambierà faccia dopo diverse stagioni con il 3-5-2 di Inzaghi.

Serviranno acquisti mirati e non è esclusa qualche cessione nonché quando riassetto tattico, come Lazzari che passerebbe a fare il terzino destro e non più l'esterno a tutta fascia come con SPAL e Simone Inzaghi. Sia che Gattuso punti sul 4-2-3-1 o il classico 4-3-3, alla Lazio serviranno esterni d'attacco e di difesa, poi starà al tecnico riuscire a entrare nella testa degli uomini chiave biancocelesti come Immobile, Luis Alberto e Milinkovic-Savic - o almeno chi resterà dei tre -, fortemente legati a Simone Inzaghi e al suo calcio.

Per l'allenatore calabrese però le proposte non mancano e la Lazio non è l'unica pretendente. La Fiorentina, che tratta con Fonseca ma ha sempre avuto in Gattuso un obiettivo concreto, non ha mollato il colpo. E' la prima scelta del presidente Commisso e dopo il primo "no" ricevuto dal tecnico, la società viola farà un'ultima offerta prima di virare definitivamente sull'ex Roma.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments