MERCATO JUVE LIVE
TEMPO REALE

Mercato Juve: Morata, nuovo tentativo a fine mercato. Dall'Argentina, Di Maria atteso in Italia

Il club bianconero ha salutato l'attaccante spagnolo dopo la fine del prestito ma non è finita. Paredes nome per la regia

  • A
  • A
  • A

MORATA, POSSIBILE NUOVO TENTATIVO A FINE MERCATO
Morata-Juve, non è finita. Il club bianconero ha salutato l'attaccante dopo la fine del prestito biennale dall'Atletico ma, come riferisce la Gazzetta dello Sport, la Juve proverà un nuovo assalto con i Colchoneros, magari a fine mercato. Le parti al momento sono distanti: la Juve non ha esercitato il diritto di riscatto fissato a 35 milioni di euro e l'Atletico ha rispedito al mittente tutte le altre proposte bianconere. Ma Morata non è nei piani di Simeone e dunque non si esclude un nuovo tentativo.

CHELSEA, KANTÉ O JORGINHO PER ARRIVARE A DE LIGT
Dalle colonne de La Stampa arriva indiscrezioni importanti circa le manovre in corso sull'asse Chelsea-Juve per Matthijs de Ligt. Il club inglese vorrebbe evitare di spendere oltre 100 milioni cash per il difensore bianconero e per abbassare la cifra vorrebbe utilizzare una contropartite tecnica di valore. Per ora, senza il gradimento della Juventus, sono stati proposti Christian Pulisic e Timo Werner, ma in Inghilterra parlano anche della possibilità di un inserimento di uno tra N'Golo Kanté e Jorginho nella trattativa. 

DALL'ARGENTINA: DI MARIA ATTESO IN ITALIA
Manca sempre meno per la firma di Angel Di Maria con la Juve. Secondo "Tyc Sports", l'argentino sarebbe atteso in Italia nelle prossime ore per sottoporsi alle visite mediche con il club bianconero e firmare il contratto di una stagione a 7 milioni di euro netti. Si sta discutendo di bonus legati alle presenze: l'argentino vorrebbe arrivare a 8-9 milioni complessivi.

PAREDES IN POLE PER LA REGIA
La Juve pensa al regista il nome in pole è quello di Leandro Paredes, in scadenza con il Psg nel 2023. Lo riferisce l'edizione odierna del Corriere dello Sport. C’è l’apertura dei francesi, che chiedono 20 milioni di euro come base. Ma il jolly potrebbe essere Kean, che potrebbe tornare a Parigi. 

DI PARDO AL CAGLIARI
Alessandro Di Pardo, centrocampista classe 1999 nell'ultima stagione in forza al Cosenza, è stato ceduto al Cagliari. "Il Cagliari Calcio è lieto di annunciare l’acquisto del diritto alle prestazioni sportive di Alessandro Di Pardo che si trasferisce dalla Juventus in prestito con diritto di riscatto e obbligo in caso di promozione in Serie A".

LA JUVE SALUTA BERNARDESCHI: "GRAZIE DI TUTTO"
"Le strade della Juventus e di Federico Bernardeschi si separano dopo cinque stagioni. E si dividono dopo aver vinto insieme 3 Scudetti, 2 Coppe Italia e 2 Supercoppe italiane. Campione d’Europa con l’Italia nell’estate scorsa, Federico lascia i nostri colori senza aver mai fatto mancare impegno e serietà e lo dimostrano anche i numeri: in tutte le annate trascorse a Torino ha sempre totalizzato almeno 30 presenze, tenendo in considerazione tutte le competizioni. Un dato semplice che dimostra, però, quanto la sua duttilità sia stata un valore aggiunto importante. Scendendo più nel dettaglio: sono 183 le sue presenze complessive con la Juventus, arricchite da 12 reti e 20 assist, per un totale di 8735 minuti giocati in questi cinque anni. Da quando è arrivato, dalla stagione 2017/18 in avanti, Federico ha disputato 134 partite di Serie A: tra i giocatori di movimento bianconeri ne contano di più, nel periodo, solo Cuadrado (135), Alex Sandro (140) e Dybala (145). Oggi si chiude un lungo capitolo scritto insieme e, come sempre accade in questi casi, noi ti ringraziamo, Federico, e ti auguriamo buona fortuna per il futuro".

LA JUVE SALUTA MORATA: "GRAZIE"
"Si chiude l’avventura di Alvaro Morata alla Juventus. L’attaccante spagnolo, in prestito dall’Atletico Madrid nelle ultime due stagioni, saluta per la seconda volta i colori bianconeri. Il legame tra Alvaro e la Juve è nato tanti anni fa e le esperienze vissute insieme, che hanno portato a due scudetti, due Coppe Italia e una Supercoppa, oltre al cammino fino alla finale di Champions League di Berlino nel 2015, hanno fatto sì che diventasse così solido da non spezzarsi nemmeno quando le strade si sono separate per la prima volta. Era il 21 giugno 2016, ma quel saluto che poteva sembrare un addio non era altro che un arrivederci. Così, quattro anni più tardi, è cominciata la seconda avventura di Alvaro con la Juventus. Avevamo salutato un ragazzo con un futuro tutto da scrivere, a Torino è tornato un uomo con tante esperienze sulle spalle, pronto a riabbracciare un passato mai davvero dimenticato per vivere altri momenti indimenticabili. La seconda prima stagione con la Juve si chiude con un bottino di venti gol in tutte le competizioni e altri due trofei conquistati insieme: Coppa Italia e Supercoppa Italiana. Con Alvaro che ha dato tutto sé stesso in ogni singola partita, in ogni allenamento, con la volontà di aiutare la squadra in qualsiasi momento. Volontà che abbiamo visto anche in questa annata, dove ha messo a segno altri dodici gol, arrivando, in totale, a quota cinquantanove con la maglia della Juventus. L’ultimo rimarrà quello, bellissimo, segnato all’Allianz Stadium contro la Lazio lo scorso 16 maggio nell’ultima apparizione con la maglia bianconera. Buona fortuna per il tuo futuro, Alvaro. E grazie di tutto!".

LA JUVE SALUTA DYBALA: "SUERTE"
La Juve ha ufficialmente detto addio a Paulo Dybala con un lungo messaggio pubblicato sul sito del club. "E’ arrivato che era una giovane e talentuosa promessa, e ora saluta la Juve portando con sé bagaglio di esperienze che lo hanno reso il campione che è; la carriera di Paulo Dybala continuerà infatti lontano da Torino. Si diceva, un bagaglio costruito insieme, in questi 7 anni. Un bagaglio che per Paulo è composto da 293 presenze, 115 gol, 45 assist e ben 12 titoli vinti. Numeri, che se approfonditi, raccontano tante cose: per esempio, Paulo detiene il nono posto all-time nella classifica dei migliori marcatori nella storia della Juventus, considerando tutte le competizioni; è il decimo miglior marcatore in Serie A, terzo all-time bianconero in Europa, con 18 gol messi a segno in Champions League. E sempre parlando di gol, due primati: Dybala è il giocatore che ha segnato più volte (68) all’Allianz Stadium, considerando tutte le competizioni ed è il bianconero che ha segnato più gol da fuori area (25) in Serie A. Un grande percorso, quello vissuto insieme, fatto non solo di gol e vittorie, ma di grandi giocate, nottate indimenticabili, prestazioni di qualità assoluta. E per tutto questo lo ringrazieremo sempre. Buona fortuna, anzi, suerte, Joya!", il messaggio.

ZANIOLO, LA ROMA APRE AL PRESTITO CON OBBLIGO
Continua il pressing della Juve per Nicolò Zaniolo. Detto che la Roma non è disposta ad accettare contropartite tecniche, i giallorossi sono comunque disposti a trattare la cessione. Anche con la formula del prestito oneroso con obbligo di riscatto, pur non discostandosi da una cifra totale di circa 50 milioni di euro.

DYBALA AVREBBE CONTATTATO LA JUVE PER TORNARE
Una voce clamorosa arriva su Dybala. Secondo Telelombardia, l'entourage dell'argentino avrebbe contattato la dirigenza della Juve per capire se ci fosse la possibilità di trattare una nuovo accordo e tornare a Torino. Visto lo stallo della trattativa con l'Inter e la mancanza di reali offerte alternative, la Joya starebbe pensando di siglare un nuovo contratto con i bianconeri, a cifre decisamente più basse di quelle trattate mesi fa. Inoltre, Dybala starebbe pensando anche di cambiare agente, sostituendo Antun con un procuratore italiano per riaprire da zero la trattativa.

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti