DALLA CONTINASSA

Juve, la stagione inizia con la grana Chiesa: rinnovo al ribasso, addio o panchina

La Roma ha fatto un passo indietro per l'esterno bianconero, che ora rischia di finire ai margini del progetto. Alla Continassa intanto primo allenamento di Motta e test fisici di alcuni giocatori al J-Medical

  • A
  • A
  • A
Juve, la stagione inizia con la grana Chiesa: rinnovo al ribasso, addio o panchina - foto 1
© Getty Images

In casa Juve inizia ufficialmente la stagione 2024/2025. Alla Continassa Thiago Motta dirigerà infatti il suo primo allenamento in bianconero. Un assaggio a ranghi ridotti, ovvero senza i big reduci da Europeo e Coppa America, ma comunque importante per iniziare a mettere mano al progetto, testare alcuni giocatori e impostare le prossime mosse di mercato. A partire dalla situazione di Federico Chiesa. Reduce da una stagione complicata e un Europeo da dimenticare, l'esterno offensivo in scadenza nel 2025 si trova di fronte a tre alternetive in bianconero: rinnovare al ribasso con la Juve, restare da separato in casa, oppure lasciare Torino.

Vedi anche Juve, ecco Khephren Thuram: a Torino per visite mediche e firma Mercato Juve, ecco Khephren Thuram: a Torino per visite mediche e firma

Sulle sue tracce nelle scorse settimane si era messa la Roma, ma negli ultimi giorni i giallorossi avrebbero fatto un passo indietro, mollando il colpo. Dietrofront che ha un po' complicato i piani di Giuntoli e del giocatore. Valutato intorno ai 25 milioni e poco convinto di trasferirsi nella capitale, Chiesa dovrà valutare con grande attenzione le prossime scelte. Il rischio, infatti, è che a Torino da separato in casa in attesa di andare a scadenza possa finire ai margini del progetto di Motta, passando più tempo in panchina che in campo.

Ipotesi che entrambe le parti vorrebbero evitare. Dunque sotto con le alternative. La prima porta diritto a un rinnovo di contratto con la Juve, ma con una riduzione dell'ingaggio. Soluzione che il diretto interessato per ora non sembra intenzionato a valutare e che lascia dunque aperta l'ipotesi di una cessione al miglior offerente o a uno scambio, magari con lo United per Sancho. A patto che Chiesa accetti la destinazione, ovviamente. Al momento, l'esterno offensivo sembra infatti interessato più a un'esperienza all'estero con la possibilità di fare la Champions che a una soluzione italiana.

Vedi anche Motta al lavoro con Giuntoli: Koopmeiners, Sancho e Todibo per la sua Juve juventus Motta al lavoro con Giuntoli: Koopmeiners, Sancho e Todibo per la sua Juve

Desiderio che riduce le opzioni e tiene anche in stand-by la situazione di Mathias Soulé, laterale offensivo che Motta preferirebbe proprio a Federico per il tridente, e complica le trattative per l'obiettivo Koopmeiners, più difficile da raggiungere senza l'eventuale tesoretto che produrrebbe la cessione dell'ex Fiorentina. In casa Juve la stagione 24/25 inizia con la grana Chiesa

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti