le parole

L'avvocato di Lukaku: "Non parliamo col Milan, ora tocca all'Inter"

Sebastian Ledure avverte i nerazzurri: "Il Chelsea vuole un'offerta seria, ora la prossima mossa tocca ai dirigenti interisti"

  • A
  • A
  • A

Sebastian Ledure, avvocato che cura gli interessi di Romelu Lukaku, ha voluto fare chiarezza sul futuro dell'attaccante belga, viste le notizie di un interessamento del Milan e di una nuova offerta dall'Arabia Saudita. Si parte proprio dall'ipotesi più clamorosa, quella rossonera, che non trova riscontri: "Non ci sono discorsi in corso col Milan. Romelu vuole continuare a giocare in Europa, lo ha confermato rifiutando di andare a giocare in Arabia Saudita oggi". In giornata era stata infatti recapitata un'offerta per un contratto triennale da 90 milioni di euro complessivi.

Ledure, parlando a Fabrizio Romano, in seguito avvisa l'Inter: "La posizione del Chelsea è chiara, i club interessati devono presentare un'offerta seria. Per quanto riguarda l'Inter, la prossima mossa spetta a loro". Dal punto di vista dei nerazzurri niente di particolarmente nuovo, dalle parti di Appiano Gentile si sentono sicuri riguardo la volontà del giocatore anche se allo stesso tempo, dopo il recente confronto avuto da Ausilio a Londra, è parso chiaro che trovare un accordo soddisfacente coi Blues sarebbe stato molto difficile. Con queste dichiarazioni, Lukaku ha voluto far sapere che la sua parte l'ha fatta, ribadendo al Chelsea il desiderio di restare all'Inter, ora però va trovata una formula che accontenti i Blues, che chiedono 40 milioni di euro per il cartellino del belga.

La voce di un interessamento del Milan a Lukaku era stata lanciata dalla Gazzetta dello Sport, secondo la quale i rossoneri avevano chiesto informazioni sull'attaccante, forti dei soldi che stanno per incassare dalla cessione di Tonali. In realtà il Milan è molto vicino a Marcus Thuram.

Vedi anche Inter, rebus tra i pali: se parte Onana, Mamardashvili in pole inter Inter, rebus tra i pali: se parte Onana, Mamardashvili in pole

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti