L'Inter sfida la Juve: inserimento e rilancio su Darmian

Il club nerazzurro pronto a offrire più soldi al giocatore, che arriverebbe in prestito

  • A
  • A
  • A

Anche l'Inter su Matteo Darmian. Una mossa abbastanza sorprendente ma fulminea, che ha fatto seguito all'iniziativa bianconera di domenica. Fabio Paratici ha concordato con il Manchester United un prestito oneroso a 3 milioni con diritto di riscatto fissato a 8 milioni, realizzabile previo prolungamento di un anno del contratto del giocatore, in scadenza il prossimo 30 giugno. Ma adesso l'Inter è pronta a garantire le stesse condizioni con un ritocco dell'ingaggio di Darmian, rientrato nel mirino dell'Inter dopo esserci già stato in varie finestre di mercato. Oggi il difensore esterno guadagna 3,2 milioni a stagione, alla Juventus ne prenderebbe 3,5, l'Inter potrebbe arrivare a 3,8.
La mossa di Ausilio e Marotta ha un significato tecnico e uno politico. Quello tecnico riguarda un possibile mancato riscatto di Vrsaljko, che non ha dato quello che ci si aspettava. Il riscatto di Vrsaljko costerebbe 17,5 milioni dopo che il prestito è stato pagato 6,5. Molti soldi per un giocatore con un punto interrogativo, l'operazione Darmian nella sua totalità alla fine costerebbe meno. La mossa politica invece sta nella presenza attiva all'interno del mercato che il club nerazzurro vuole affermare. E il motivo scatenante risale sicuramente a una decina di giorni fa, quando si venne a sapere che anche la Juventus ha iniziato a sondare Modric, notoriamente e da tempo obiettivo dell'Inter.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments