IL COLPO MANCANTE

Inter, giorni decisivi per Correa: Marotta alza l'offerta ma si tutela con Belotti

Tra l'offerta nerazzurra e la richiesta di Lotito ballano circa 5 milioni, il compromesso può essere trovato con l'inserimento di qualche bonus

  • A
  • A
  • A

Sono ore decisive per il (possibile) passaggio di Joaquin Correa dalla Lazio all'Inter. Archiviata l'ipotesi Marcus Thuram (ko per almeno un mese e mezzo), i nerazzurri si sono fiondati sull'attaccante argentino e sperano di chiudere la trattativa entro mercoledì, per poterlo mettere a disposizione di Inzaghi già dalla trasferta di venerdì contro il Verona. L'offerta dei nerazzurri si è alzata fino a 30 milioni (prestito oneroso con obbligo di riscatto) mentre il presidente biancoceleste Lotito (inizialmente attestato su una richiesta di 40) pare sia disposto a scendere a 35. Decisivi potrebbero a questo punto risultare gli eventuali bonus da inserire nell'affare. La volontà del giocatore è chiara, il suo procuratore Lucci sta lavorando per il buon esito della trattativa. Al momento Belotti è una seconda scelta ma l'Inter non vuole farsi trovare impreparata nel caso Lotito facesse muro. In giornata il ds Ausilio ha avuto un primo contatto con il presidente del Torino Urbano Cairo: l'attaccante granata è valutato circa 20 milioni.

Getty Images

È dunque proprio sulla natura e sull'entità dei vari bonus che si deciderà l'esito della partita con la Lazio, anche perché il numero uno dei capitolini non ha nessuna intenzione di fare ulteriori sconti ("pagare moneta, vedere cammello", ha dichiarato in merito ai microfoni della Rai).

In casa nerazzurra comunque c'è fiducia, anche perché la volontà del giocatore appare chiara: Correa vuole lasciare la Lazio, come confermato dal ds Tare prima della sfida con l'Empoli, nella quale l'attaccante non si è neanche seduto in panchina. Per lui si è mosso qualche club anche dall'estero, ma la sua idea è quella di rimanere in Italia e riabbracciare il tecnico che lo ha allenato nelle ultime tre stagioni. Inzaghi, dal canto suo, è pronto a inserirlo nelle rotazioni con Dzeko e Lautaro (senza dimenticare l'infortunato Sanchez), andando a completare un reparto che, nonostante l'addio di Lukaku, resterebbe senza dubbio uno dei migliori della Serie A.

Vedi anche Lazio, Lotito avvisa L’Inter: " Correa? Pagare moneta, vedere cammello" lazio Lazio, Lotito avvisa L’Inter: " Correa? Pagare moneta, vedere cammello"

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments