NAPOLI

Il Barcellona fa sul serio per Koulibaly: il senegalese in cima alla lista di Xavi

Per il quotidiano catalano Sport il contratto in scadenza nel 2023 mette il Napoli spalle al muro

  • A
  • A
  • A

"Quando si gioca si gioca, poi quando si è finito ci si può incotrare con mente sgombra e discutere di tutto". Non più tardi di ieri il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis si è così espresso parlando di Mertens e del suo possibile prolungamento di contratto. Parole che fotografano però benissimo anche la situazione relativa a Koulibaly, il fortissimo centrale senegalese in scadenza di contratto nel 2023. A dire il vero le parti si sono già viste, provando a imbastire un discorso che però sinora non ha portato a soluzioni condivise. E' chiaro che si rivedranno a fine stagione, perché ovviamente il Napoli non può permettersi di perdere a cuor leggero un giocatore tanto importante a parametro zero. Da fronteggiare però le sirene che provengono dall'estero: oggi, ad esempio, è fortissimo l'interesse del Barcellona, tanto che il quotidiano catalano Sport titola a tutta pagina "Koulibaly, priorità per la difesa", specificando che con un solo anno di contratto ancora in essere il club blaugrana stima il costo del cartellino non più alto di 35 milioni di euro.

© sport.es

Nel corso degli ultimi anni De Laurentiis non ha mai fatto mistero di considerare Koulibaly un top player da non meno di 70 milioni. Lo stesso giocatore, d'altra parte, non ha mai seriamente preso in considerazione la possibilità di cambiare maglia, forte di un legame profondo con il club, i tifosi e la città. Oggi però la situazione è diversa, le schermaglie - legittime - sul rinnovo ne sono una testimonianza. La società azzurra non può certo pareggiare gli ingaggi che top club come il Barcellona possono mettere sul tavolo, ma soprattutto a pesare potrebbe essere la voglia dello stesso giocatore di provare una nuova esperienza alla soglia dei 31 anni che compirà il prossimo 20 giugno. Quello proposto dal Barcellona potrebbe essere insomma l'ultimo grande contratto per il senegalese arrivato al Napoli nell'ormai lontano 2014. Un fattore che rischia oggi di essere determinante.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti