ORE DECISIVE

Genoa, Andreazzoli ai saluti: Thiago Motta  a un passo

L'ex Empoli a un passo dall'esonero, positivo l'incontro tra Preziosi e l'ex Inter

  • A
  • A
  • A

Sono ore caldissime per la panchina del Genoa. La pesante sconfitta di Parma ha segnato la fine dell'esperienza rossoblù di Aurelio Andreazzoli e il club ligure ha trovato il profilo giusto per sostituire l'ex Empoli. Il presidente del Grifone, Enrico Preziosi, nei giorni scorsi ha incontrato Massimo Carrera, ma poi ha scelto Thiago Motta: positivo l'incontro andato in scena tra i due, ora mancano soltanto le firme.

Preziosi avrebbe voluto esonerare Abdreazzoli già dopo la sconfitta casalinga con il Milan lo scorso 5 ottobre, ma la decisione di Stefano Pioli, che era la prima scelta, di andare al Milan e il no ricevuto da Gattuso, avevano convinto il numero uno rossoblù a dare un'altra chance al tecnico fortemente voluto la scorsa estate dopo il bel gioco mostrato a Empoli. Ora però il tempo a disposizione del tecnico 65enne è scaduto e Preziosi ha fatto la sua scelta: 

Per l'ex centrocampista di Psg e Barcellona, che ha vinto il triplete da protagonista con la maglia dell'Inter, si tratta di un ritorno in Liguria, dato che nel 2008 ha giocato una stagione con la maglia del Genoa, dove arrivò insieme a Diego Milito. L'italobrasiliano, che ha dato l'addio al calcio giocato nell'estate 2018, ha vissuto la sua prima esperienza in panchina alla guida del Psg Under 19 e sta seguendo il corso per conseguire il patentino da allenatore professionista di Prima Categoria a Coverciano.

E proprio questo era il problema principale, perché non avendo ancora il patentino Motta avrà bisogno di un 'tutor' che figurerebbe come allenatore ufficiale per andare in panchina. Tempo fa si era parlato di un possibile coinvolgimento di Luca Chiappino, tecnico della Primavera rossoblù, ma sarà Murgita, che possiede il patentino, ad affiancare l'italobrasiliano in panchina.

Per Thiago Motta sulla panchina del Genoa manca solo l'annuncio ufficiale. 

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments