FORMULA E

 Nissan "rigenera" la propria campagna nel Mondiale elettrico: missione Gen3

L'unica Casa automobilistica del Sole Levante impegnato nel campionato elettrico rilancia il proprio impegno a lungo termine.

  • A
  • A
  • A

Nell'avvio del Mondiale di Formula E con la doppia gara di fine di febbraio a Diriyah i due piloti Nissan Sebastien Buemi ed Oliver Rowland non hanno brillato ma la Casa giapponese - attualmente ottava nella classifica Costruttori - guarda ben oltre la prossima tappa del calendario (l'attesissimo eprix di Roma di sabato 10 aprile) e conferma la propria "campagna elettrica" (ed i traguardi del proprio piano industriale ecosostenibile) alla prossima generazione di monoposto che danno vita alla serie.

Nissan annuncia la prosecuzione del proprio impegno nell'era "Gen3" del Campionato del Mondo di Formula E che avrà inizio dalla stagione nove. L'unico Costruttore giapponese impegnato nel Mondiale "cento per cento elettrico", fin dalla "Season 5", secondo al termine del 2020 tra i Costruttori appunto, schiera quest'anno Sebastien Buemi (campione 2015-2016) e dal britannico Oliver Rowland, vincitore l'anno scorso a Berlino della decima tappa del campionato. L'impegno in Formula come banco prova per il trasferimento di conoscenze e tecnologia dalla pista alla strada viene ritetuto essenziale dalla Nissan nel cammino che porta alla "carbon neutrality" del proprio ciclo produttivo entro il 2050, ma con il passaggio ad una gamma di modelli auto totalmente elettrica già nei primi anni Trenta di questo secolo. 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments