Formula E

Menu

Formula E, E-Prix Berlino: zampata di Lotterer nelle Libere 2, Vergne è lontano

Il tedesco è davanti a tutti, il compagno-rivale leader del campionato chiude addirittura 17esimo

Formula E, E-Prix Berlino: zampata di Lotterer nelle Libere 2, Vergne è lontano

André Lotterer spaventa il compagno di squadra e leader del campionato di Formula E Jean-Eric Vergne e piazza la zampata che gli consente di chiudere il venerdì di prove libere dell'E-Prix di Berlino davanti a tutti. Il tedesco della DS Techeetah stampa infatti un interessantissimo 1:07.401, candidandosi a grande protagonista in vista di sabato. Alle sue spalle un ottimo Edoardo Mortara su Venturi a 284 millesimi, solo 17esimo Vergne.

In terra tedesca si infiamma ancora di più, qualora ce ne fosse bisogno, la battaglia tutta interna al team DS Techeetah, con André Lotterer che a casa sua lancia un segnale molto chiaro a Jean-Eric Vergne: in questo weekend intende essere eroe in patria e controsorpassarlo per issarsi in cima alla classifica generale. Dopo le difficoltà avute da entrambe le vetture cinesi nella prima sessione di libere, infatti, Lotterer tira fuori le unghie e strappa un tempo destinato a spaventare non poco il vincitore di Montecarlo, che invece arranca e rimedia oltre un secondo di distacco. E la buona vena di Lotterer è dimostrata anche dal divario rifilato a tutti gli altri, specie se confrontato con una prima sessione molto equilibrata: Edoardo Mortara, in palla per tutta la giornata, chiude infatti secondo a +0.284, tutti gli altri sono lontani almeno tre decimi: Alexander Sims (BMW iAndretti), Sebastien Buemi (Nissan e.dams), Mitch Evans (Jaguar) e un Felipe Massa in cresciuta con la sua Venturi, dopo i problemi avuti nella sessione inaugurale. Detto di Vergne, anche Robin Frijns (terzo in classifica) e Oliver Rowland (secondo a Montecarlo) appaiono a disagio, come dimostrato rispettivamente dal dodicesimo e dall'ottavo posto rimediato a fine giornata.

La prima sessione delle prove libere era invece andata a Mitch Evans, in grado di piazzare la sua Jaguar davanti a tutti con il tempo di 1:08.162. Nel velocissimo circuito di Berlino, ricavato all'interno dell'aeroporto di Tempelhof, in seconda posizione si era piazzato l'italiano di Ginevra Edoardo Mortara, ad appena 66 millesimi sulla sua Venturi. Dietro di lui, in rapida successione, Stoffel Vandoorne (HWA), Sebastien Buemi (Nissan e.dams), Alex Lynn (Jaguar), Antonio Felix da Costa (BMW iAndretti), Jerome d'Ambrosio (Mahindra), Robin Frijns (Envision Virgin) e Daniel Abt (Audi Sport Abt). A chiudere la top 10 c'era Alexander Sims (protagonista anche di un lieve contatto con un muretto), lontano appena 374 millesimi da Evans. Lontanissimi i due leader della classifica: Jean-Eric Vergne aveva chiuso 20esimo, André Lotterer 17esimo, Oliver Rowland 15esimo. In difficoltà anche Felipe Massa, addirittura 21esimo. Ma, come detto, la riscossa per due di loro era pronta ad arrivare a poche ore di distanza. E ora Vergne è autorizzato a tremare.

TAGS:
Formula e
EPrix
Berlino
Libere

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X